L’Italia è 36esima nella classifica europea per i diritti Lgbtqi+: superata dall’Ungheria di Orbàn

Diritti LGBTQI+, l’Italia perde altre due posizioni e si piazza 36esima in Europa. A darne notizia, la classifica europea dell’ong Ilga Europe (International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and Intersex Association), che ogni anno pubblica la sua Rainbow map. La speciale classifica è stata ripresa dai media italiani e esteri in occasione della giornata contro l’omotransfobia.

L’Italia, è raffigurata tutta in rosso dato il suo punteggio davvero basso: solo 25 su 100. Somma di punti che si basa sullo status legale, sociale e le discriminazioni subite dalle persone appartenenti alla comunità arcobaleno. In testa alla classifica figurano Malta, Islanda e Belgio. Ma il nostro Paese se la passa davvero male ed è dietro altri Stati in cui i diritti LGBTQI+ non sono rispettati. Basti pensare all’Ungheria di Viktor Orbàn, 30esima in classifica e oltre 7 punti sopra l’Italia nel Rainbow index nonostante la legge anti-lgbt.

Sul sito di Rainbow Map è possibile consultare tutti i parametri che sono stati utilizzati per tracciare questa analisi. A determinare la posizione dell’Italia una serie di carenze legislative sul fronte dei diritti che continuano a non venire sanate.

“Un governo ipocrita, nella Giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia dichiara che sta facendo tutto il possibile per eliminare ogni forma di discriminazione”. Lo ha detto il deputato Pd, Alessandro Zan, dopo che l’Italia venerdì non ha firmato la dichiarazione Ue sui diritti Lgbt. “Questo esecutivo si comporta come quei governi che fanno della discriminazione un programma politico. Come l’Ungheria, la Lituania, la Lettonia, la Romania, la Bulgaria e la Slovacchia”. “Questo governo perseguita le famiglie arcobaleno”, ha concluso il deputato.

Circa Redazione

Riprova

Editoria, Il Giornale festeggia 50 anni

Una prestigiosa cena di gala a Milano per celebrare il primo cinquantesimo anniversario de Il …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com