epa07774693 A Ragged Tooth shark swims in the 'Two Oceans Aquarium' in Cape Town, South Africa, 15 August 2019. The Two Oceans Aquarium has just become a member of the global World Association of Zoos and Aquariums (WAZA). WAZA's aim is the continuation of furthering goals within animal welfare, conservation and environmental sustainability with other like-minded organisations around the world. The Two Oceans Aquarium opened in 1995 and is named for its location on the southern tip of the African continent where the Indian and Atlantic oceans meet. The Aquarium showcases the rich diversity of marine life found in the two oceans. The Two Oceans Aquarium prioritises conservation, education and environmental sustainability, and has received various accolades for its sustainability initiatives. EPA/NIC BOTHMA

La Colombia ha vietato la pesca artigianale e industriale degli squali nelle sue acque


    Carlos Correa, ministro dell’Ambiente e dello sviluppo sostenibile, ha spiegato che il divieto metterà fine alla pratica di alcuni pescatori che mutilano le pinne degli squali per venderli ai mercati dove sono considerati cibo esotico.
    “Ancora vediamo la pesca dello squalo, la pratica di togliergli pinne e di gettarlo in mare, e tutto questo verrà sanato con questa decisione. È una decisione molto importante per il Paese, perché significa prendersi cura delle risorse naturali e del nostro ecosistema”, ha detto Correa.
    Il ministro ha ricordato l’importanza degli squali nell’ecosistema marino e ha parlato dell’opzione di un “pagamento per servizi ambientali” per i pescatori artigianali locali. (ANSA).
   

La Colombia ha vietato la pesca artigianale e industriale degli squali nelle sue acque, promettendo aiuti ai pescatori impegnati in questa pratica.
   

“Poiché sappiamo che questo ha effetti in alcuni settori della pesca artigianale, con il ministero dell’Ambiente e il ministero dell’Agricoltura stabiliremo, attraverso un decreto, misure di compensazione per questo settore”, ha detto il presidente Iván Duque, che ha annunciato la decisione.

 

    Carlos Correa, ministro dell’Ambiente e dello sviluppo sostenibile, ha spiegato che il divieto metterà fine alla pratica di alcuni pescatori che mutilano le pinne degli squali per venderli ai mercati dove sono considerati cibo esotico.
   

“Ancora vediamo la pesca dello squalo, la pratica di togliergli pinne e di gettarlo in mare, e tutto questo verrà sanato con questa decisione. È una decisione molto importante per il Paese, perché significa prendersi cura delle risorse naturali e del nostro ecosistema”, ha detto Correa.
   

Il ministro ha ricordato l’importanza degli squali nell’ecosistema marino e ha parlato dell’opzione di un “pagamento per servizi ambientali” per i pescatori artigianali locali. (ANSA).
   

Circa Redazione

Riprova

Germania, superata la soglia delle 50mila vittime

La Germania ha superato la soglia dei 50.000 morti dall’inizio della pandemia di coronavirus. Lo ha …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com