Dopo i sei milioni di euro “regalati” alla società anonima con sede in Lussemburgo, le dimissioni dell’Assessore al Turismo regionale Scarpinato sono obbligatorie

Dopo i sei milioni di euro “regalati” alla società anonima con sede in Lussemburgo, le dimissioni dell’Assessore al

Turismo regionale Scarpinato sono obbligatorie.

La vicenda dei sei milioni di euro “regalati”, in due anni e in affidamento diretto, dai Fratelli d’Italia Manlio Messina e Francesco Scarpinato, succedutisi all’Assessorato al Turismo della nostra Regione, ad una società anonima lussemburghese per promuovere la Sicilia durante il festival di Cannes, è gravissima. E dimostra come vengono sperperati, in modo opaco nel metodo e completamente errato nel merito, i fondi per la promozione turistica dalla Regione Sicilia.

L’inchiesta di Mario Barresi su “La Sicilia” rivela una gestione vergognosa dei fondi pubblici, piena di zone scure
e paradossali. Al di là di qualsiasi risvolto giudiziario prenderà la vicenda, le
dimissioni dell’assessore Francesco Scarpinato sono obbligatorie.

Manuela Parrocchia e Pierpaolo Montalto 

Circa Redazione

Riprova

Arrestato Gianluca Festa, ex sindaco di Avellino, iscritto al Pd, poi espulso

Il sindaco dimissionario di Avellino Gianluca Festa, ex Pd poi sostenuto da liste civiche ambientaliste …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com