Di Maio: “Rimpasto? Per me finisce qui”

Mentre era in corso il vertice sui migranti, il vicepremier e leader grillino Luigi Di Maio ha incontrato i sottosegretari M5S a Palazzo Chigi per fare il punto e illustrare la riorganizzazione del Movimento.

Nel corso dell’incontro, Di Maio non si sarebbe soffermato sulle ipotesi di rimpasto. In un passaggio del suo intervento, però, apprende l’Adnkronos, il leader del M5S avrebbe spiegato che, “dopo che la Lega ha espresso i due ministri, Famiglia e Politiche Ue, e probabilmente indicherà il commissario europeo, per me finisce qui”.

Parole accolte con un sospiro di sollievo da gran parte dei presenti, non tutti perché c’è anche chi sarebbe a favore di un restyling: “con questa squadra invariata non andiamo da nessuna parte…”, si lamenta un sottosegretario trincerandosi dietro l’anonimato. I più, però, pensano di restare al governo, anche se sulla durata della loro permanenza non metterebbero la mano sul fuoco: “Rimpasto? Per ora sembra rinviato…”, confidano alcuni sottosegretari allontanandosi a piedi da Palazzo Chigi.

Nel corso della riunione con i sottosegretari, Di Maio ha illustrato inoltre la riorganizzazione del Movimento. In sintesi, a quanto apprende l’Adnkronos, nei prossimi giorni -salvo rinvii già lunedì- saranno indicati i referenti tematici che dovranno costituire l’ossatura del M5S 3.0. Niente nomi, in un primo momento, ma solo le caselle da riempire. Poi seguiranno e candidature sulle quali dovrà pronunciarsi la base, scegliendo con un voto sulla piattaforma Rousseau i referenti del M5S. Intanto Di Maio lascia la sede del governo dall’uscita posteriore, in auto.

Your Online Choices Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com