CORONAVIRUS E DAMIANO: “SERVE TAVOLO PER CIG E BLOCCO LICENZIAMENTI SELETTIVI”

”La scelta di Renzi di aprire la crisi è stata di totale irresponsabilità. Come ha sottolineato ironicamente un commentatore, siamo passati dalla centralità della ‘sanità’ a quella della ‘vanità’. Come non essere d’accordo.”, dichiara Cesare Damiano, già ministro del Lavoro e consigliere Inail. “Aggiungerei – continua – che la mossa di Renzi, più che a una crisi di Governo, assomiglia a una crisi esistenziale. Di fronte a queste rischiose assurdità, il Governo deve continuare la sua azione per garantire le risorse a lavoratori, imprese e famiglie per una efficace tutela sociale e per la ripresa della produzione e dell’economia. Il nuovo decreto del Governo sia l’occasione per prorogare la Cassa integrazione e il blocco dei licenziamenti fino alla fine dell’anno. Si apra un tavolo permanente con le parti sociali per valutare, in corso d’opera, quali sono i settori che, uscendo gradualmente dal lockdown e dalla situazione di crisi, possono rinunciare progressivamente alle tutele straordinarie varate a seguito del Covid.” “La pandemia durerà ancora a lungo e le protezioni sociali devono, in parallelo, essere garantite. In caso contrario c’è il rischio di avere un impatto sociale devastante”.

Circa Redazione

Riprova

Tuscia Experience: 31 imprese per la ripartenza nel segno della tradizione

Il rilancio di un territorio passa attraverso il rilancio delle sue imprese, e quando queste …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com