Catania. Truffa nei cimiteri: 4 arresti, in manette anche ex funzionario comunale, Walter Spina

4 persone, sono state arrestate questa mattina dai militari di Catania. L’accusa per gli indagati è di: truffa, soppressione di cadavere e falso materiale e ideologico. Dalle indagini emerge che i defunti sarebbero stati ‘sfrattati’ per liberare spazi destinati a nuove tombe, in violazione delle norme. Un dipendente comunale, secondo gli inquirenti avrebbe falsificato atti finalizzati a percepire gli oneri cimiteriali e i diritti che le imprese edili versavano per essere incaricate della costruzione di nuove strutture funerarie su spazi cimiteriali già occupati. L’ex funzionario comunale arrestato da carabinieri è Walter Spina, responsabile dei servizi tecnici e amministrativi dell’Ente dal 2006 al 2010. Dal Comune di Catania si apprende che due anni fa era stato licenziato per gravi irregolarità nella gestione del lavoro, diverse dall’inchiesta che ha portato al suo arresto oggi. Indagini sono in corso per accertare dove siano stati trasferiti i resti delle salme ‘espropriate’.

Circa redazione

Riprova

Palermo, auto blu per fare la spesa: misura cautelare per Gianfranco Miccichè

Il giudice per le indagini preliminari ha imposto il divieto di dimora a Cefalù a …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com