Canone Rai, ancora pochi giorni per chiedere l’esenzione

Scade il 30 giugno il termine per presentare la domanda di esenzione dal canone Rai per il secondo semestre 2022 e avere uno sconto del 50% sul costo complessivo della tassa, pari a 90 euro.

Possono presentarla i titolari di un’utenza elettrica ad uso domestico residenziale, che non hanno una tv in nessuna delle abitazioni in cui è attivata l’utenza intestata. In questo modo si potrà evitare di trovare nella bolletta elettrica le rate del canone televisivo.

Canone Rai, scadenza esenzione il 30 giugno 2022

I contribuenti titolari di un’utenza elettrica ad uso domestico residenziale, ma che non hanno una tv all’interno di nessuna delle abitazioni in cui è attivata un’utenza ad essi intestata, dovranno segnare in calendario la scadenza del 30 giugno 2022 per non pagare i 45 euro (la metà dei 90 euro annuali).

La dichiarazione deve essere inviata entro le seguenti date:
• il 31 gennaio 2022 per essere esentati per l’intero anno;
• il 30 giugno 2022 per essere esentati per il secondo semestre 2022, da luglio a dicembre.

La richiesta di esenzione  è valida solo per l’anno in corso, deve quindi essere rinnovata ogni anno, per confermare di averne diritto ogni anno.

Canone Rai, chi ha diritto all’esenzione

Sono esonerati dal pagamento del canone Rai e possono quindi chiedere l’esenzione i contribuenti che – pur possedendo una televisione appartengono a una di queste categorie:

  • anziani over 75 titolari di reddito non superiore a 8.000 euro;
  • invalidi civili degenti in un casa di riposo;
  • militari delle Forze Armate Italiane: ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate;
  • militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato;
  • agenti diplomatici e consolari: solo per quei Paesi per cui è previsto lo stesso trattamento per i diplomatici italiani;
  • rivenditori e negozi in cui vengono riparate TV.

Non paga il canone, inoltre, chi dichiara di non possedere alcuna televisione in casa. In questo caso è necessario inviare domanda all’Agenzia delle Entrate, utilizzando il modulo di dichiarazione di non detenzione di apparecchio televisivo  e compilando il quadro A.

Canone Rai, come inviare la richiesta di esenzione

L’invio della richiesta di esenzione si può fare in diversi modi:

  • utilizzando l’applicazione web del sito dell’Agenzia Entrate, ma bisogna prima registrarsi ed essere abilitati ai servizi telematici; a questo punto si potrà procedere all’invio online dei documenti;
  • tramite un intermediario abilitato, come i Caf (centri di assistenza fiscale) ed i commercialisti;
  • inviando una lettera raccomandata senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. In questo caso si dovrà allegare anche un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • con una Pec munita di firma digitale del richiedente e trasmessa alla Rai all’indirizzo: cp22.canonetv@postacertificata.rai.it.

Circa Redazione

Riprova

Ecommerce Italia 2024 – 10 Aprile a Milano

La diciottesima edizione dell’evento “Ecommerce Italia” di Casaleggio Associati si terrà mercoledì 10 aprile a …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com