Culle nel nido di un ospedale. ANSA/ FRANCO SILVI

Batterio killer in ospedale: 89 neonati morti o in gravi condizioni. 7 indagati

La Procura di Verona ha iscritto 7 persone nel registro degli indagati con ipotesi di reato per omicidio colposo e lesioni colpose gravi e gravissime in ambito sanitario, per un’inchiesta legata all’infezione da Citrobacter presso l’ospedale della mamma e del bambino di Verona. 89 i neonati che avrebbero subito gravi, se non mortali, conseguenze comportate dall’infezione del batterio. Ad essere indagati sono gli ex vertici e alcuni medici della struttura ospedaliera veneta per responsabilità nell’utilizzo dell’acqua contaminata di rubinetto per la preparazione del latte in polvere destinato ai neonati del reparto. Il punto nascite fu chiuso e sanificato, dopo che i contagi aumentarono sensibilmente, a giugno 2020.

Circa redazione

Riprova

Terra dei fuochi, nuovo sequestro da 200 milioni per i fratelli Pellini

Nuovo maxi sequestro da 200 milioni di euro per i fratelli Giovanni, Cuono e Salvatore …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com