Anci Sicilia e sindaci

INDENNITÀ E TERZO MANDATO DEI SINDACI, QUESTA MATTINA AUDIZIONE

DELL’ANCI SICILIA IN I COMMISSIONE AFFARI ISTITUZIONALI ALL’ARS

L’Associazione chiede un tempestivo adeguamento alla normativa nazionale

“Problematiche di interesse degli enti locali”, questo il punto all’ordine del giorno dell’audizione in I commissione Affari Istituzionali all’Ars cui ha preso parte, questa mattina,  l’ANCI Sicilia.

La delegazione dell’Associazione dei comuni ha sottolineato:“Ancora una volta chiediamo l’attenzione del Parlamento siciliano su questioni che riguardano l’ordinamento degli enti locali dell’Isola. Ancora una volta registriamo un’asimmetria tra le norme nazionali e quelle regionali.

Ribadiamo la richiesta di un pieno e tempestivo adeguamento della normativa regionale a quella nazionale in merito all’indennità per i sindaci (art.1 della legge 30 dicembre 2021, n. 234 – legge di bilancio 2022)  e sul terzo mandato per i comuni fino a 15 mila abitanti.  A livello nazionale la norma sul terzo mandato ha già passato il vaglio di un ramo del Parlamento con approvazione della disposizione alla Camera dei deputati. Si tratta adesso di intervenire immediatamente per evitare di fare un passo indietro rispetto alla normativa nazionale”.

In merito alle indennità per i sindaci,  l’ANCI Sicilia ha precisato che “Si continua a realizzare una gravissima e ingiustificata discriminazione a danno degli amministratori degli enti locali dell’Isola. In più, bisogna ricordare che l’adeguamento delle indennità dovrà riguardare anche vice sindaci, assessori e presidenti dei Consigli comunali”.

Circa Redazione

Riprova

Terzo mandato, la chat dei sindaci Pd: ‘I senatori non ci hanno rappresentato’

Il no al terzo mandato per gli amministratori decretato in commissione Affari costituzionali del Senato …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com