Alessandro Cattelan: “Ho invitato Giorgia Meloni, aveva detto sì”

Nella seconda serata di giovedì 30 marzo è andata in onda l’ultima puntata di Stasera c’è Cattelan, il late show di Alessandro Cattelan che ha debuttato proprio in questa stagione su Rai 2. Dopo lunghi anni a Sky, il conduttore è riuscito a ritagliarsi il suo spazio nella tv pubblica, dando vita ad un programma decisamente innovativo per il pubblico della Rai. Al termine della sua avventura, è tempo per lui di tirare le somme.

Alessandro Cattelan, il bilancio sul primo anno in Rai

Lo ha fatto in un’intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano, durante la quale si è detto pienamente soddisfatto del suo lavoro. Nonostante i bassi ascolti delle prime puntate,  Stasera c’è Cattelan è infatti entrato poco a poco nel cuore degli spettatori, che nelle ultime settimane lo hanno premiato con numeri inaspettati per la fascia di seconda serata. “Siamo molto felici. Sono arrivato in una rete nuova convinto dal progetto di squadra perché una corsa in solitaria non avrebbe avuto senso”, ha raccontato Cattelan nell’intervista, nella quale poi il conduttore ha affrontato un tema piuttosto spinoso. Gli è infatti stato chiesto se ci sia la concreta possibilità di rivedere Stasera c’è Cattelan su Rai 2 nella prossima stagione; alla domanda, il conduttore ha risposto così: “Per ora non abbiamo nessuna conferma. È tutto fermo, al momento, ma gli interlocutori con cui ho parlato sono positivi”. Nessuna certezza, quindi, per Alessandro Cattelan, che nonostante i buoni risultati ottenuti dal suo late show non può ancora contare sull’appoggio dei vertici Rai. Anche se, di questi tempi, nessuno in casa Rai può dirsi del tutto tranquillo riguardo al rinnovo dei propri contratti.

Elly Schlein e la (mancata) ospitata di Giorgia Meloni

Tra i numerosi ospiti che Alessandro Cattelan ha accolto nella sua trasmissione, ha fatto particolarmente discutere l’intervista a Elly Schlein , neo segretaria del Partito Democratico. Un’intervista divisa tra la serietà degli argomenti trattati e l’inaspettata vena “nerd” dell’ospite, che si è rivelata una carta vincente per il programma. “L’abbiamo chiamata e ha accettato l’invito. Conosceva il programma ed evidentemente è in sintonia con il nostro linguaggio: è una gamer, è pop, ha voglia di mettersi in gioco. Tanto che ha accettato di suonare Imagine con me sdraiato sul piano. Per me è stato un momento figo, di quelli che tra tanti anni riguarderò con gusto e nostalgia”, ha rivelato il conduttore. Che ha poi confessato di aver invitato anche la premier Giorgia Meloni: “Ho invitato anche lei e per altro era anche disponibile, ma poi a causa di diversi impegni non è riuscita a venire. Per altro, l’avevo contattata diversi anni fa, a EPCC, perché volevamo rifare la sigla di Friends coi volti della politica. L’idea era quella di farli giocare nella fontana: lei aveva detto sì, ma non siamo mai riusciti a convincere gli altri arrivando a sei politici”.


Circa Redazione

Riprova

COME CRISTO COMANDA, LA GINESTRA E SALVATORI AL TEATRO 7 DI ROMA

Il sipario del Teatro 7 di Roma martedì 27 febbraio si è aperto per dare …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com