BANDA ULTRALARGA, OPEN FIBER PRESENTA L’INTERVENTO NEL COSENTINO

Superare il digital divide della provincia di Cosenza dotandola di un’infrastruttura di telecomunicazioni a banda ultralarga che possa migliorare la qualità della vita dei cittadini e rilanciare le attività delle imprese, rendendo così il territorio attrattivo per gli investimenti.

Un investimento strategico per il rilancio sociale ed economico che Open Fiber sta portando avanti in Calabria nell’ambito del Piano Banda Ultra Larga coordinato da Infratel Italia (società in house del Ministero delle Imprese e del Made in Italy), che nei prossimi mesi coinvolgerà oltre 20 Comuni del Cosentino con l’avvio dei cantieri per la realizzazione della rete di telecomunicazioni con la tecnologia FTTH (Fiber-to-the-home, ossia la fibra fino a casa).

Il progetto di digitalizzazione è stato presentato alla Provincia di Cosenza nel corso di un tavolo tecnico-istituzionale al quale hanno partecipato la presidente Rosaria Succurro, il dirigente del settore Viabilità Gianluca Morrone ed il dirigente del settore Patrimonio Giuseppe Meranda. Per Open Fiber erano presenti Pierluigi Carbone (Regional Manager Calabria), Gianni Nardi (Permitting Pedi Area), Dorotea Lo Greco, Cesare Loizzo e Vincenzo Molinaro (Affari Istituzionali Territoriali).

Gli amministratori, i dirigenti e i tecnici della Provincia hanno condiviso gli obiettivi di Open Fiber, assicurando ampia collaborazione e sinergia tra l’azienda e gli uffici dell’ente coinvolti nelle varie fasi di realizzazione dell’intervento di cablaggio previsto nei diversi Comuni. Dal tavolo tecnico, inoltre, è emersa la necessità di snellire gli iter autorizzativi della progettazione per la rete di telecomunicazioni, ed è stato evidenziato che gli interventi saranno eseguiti nel pieno nel pieno rispetto della normativa di settore, con particolare riferimento agli obblighi previsti nel “Decreto Scavi” (DM 1° ottobre 2013) e nel “Decreto Fibra” (D.Lgs. n. 33/16).

“Come Provincia siamo molto attenti al tema della digitalizzazione e dello snellimento delle procedure in generale, per cui abbiamo creato un rapporto sinergico con i vertici di Open Fiber per migliorare i territori fornendoli di servizi ormai essenziali per affrontare le grandi sfide. Siamo certi che insieme si raggiungeranno importanti traguardi”, ha evidenziato la presidente Rosaria Succurro.

“Grazie all’intervento di Open Fiber che interesserà numerosi comuni dell’area di Cosenza, la Calabria compie un ulteriore passo in avanti nel percorso dell’innovazione e della modernizzazione delle infrastrutture tecnologiche già avviato – ha detto Paola Martinez, responsabile Affari Istituzionali Territoriali di Open Fiber –. La piena sinergia istituzionale con la Provincia in materia di snellimento delle procedure di autorizzazione e dei permessi, ci consentirà di completare nei tempi più brevi gli ambiziosi obiettivi del Piano BUL, colmando così quei ritardi che spesso generano diseguaglianze geografiche e sociali nell’accesso ai servizi digitali funzionali ed evoluti divenuti fondamentali per le famiglie, i professionisti e le attività produttive”.

Circa Redazione

Riprova

Fotovoltaico: un metodo per migliorare le prestazioni delle celle solari

Uno studio condotto dall’Istituto di nanotecnologia del Consiglio nazionale delle ricerche di Lecce (Cnr-Nanotec) e …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com