Verona. Giovane affetto da autismo, polizia lo scambia per spacciatore

Ancora polemiche sulla polizia. La storia che andiamo a raccontare è – se possibile – ancora più drammatica. Perché in mezzo c’è un ragazzo di 19 anni, africano, alto e robusto, ma con gravi problemi di autismo. Una volante della polizia – è lo scorso 22 settembre – lo nota per le vie di Verona: ha lo sguardo assente, Pierre, a causa del suo handicap. Gli agenti pensano siano uno spacciatore drogato e chiamano il 118. La madre di Pierre, che è un medico, si preoccupa vedendo che il figlio non arriva e avverte il marito, psicologo. Scoprono subito che il ragazzo è in ospedale, dove gli operatori sanitari verificano se ha ingerito degli ovuli contenenti cocaina! Il racconto della madre è drammatico: “L’ho trovato narcotizzato e con un ago nel braccio. L’abbiamo riportato a casa quel pomeriggio stesso. Ma il giorno dopo aveva una reazione allergica ai farmaci, il collo rosso. E soprattutto non voleva uscire di casa, aveva perso il senso dell’orientamento, non capiva dove si trovava”.

Nello Boni

Circa admin

Riprova

Lucca, uomo uccide la moglie a coltellate e si costituisce

Nuovo brutale caso di femminicidio, questa volta nel Lucchese. I carabinieri sono intervenuti nel corso …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com