Taranto: 19enne punta arma contro carabinieri, militare spara e lo uccide

Non aveva precedenti penali e teneva tra le mani un’arma giocattolo un giovane di 19 anni anni ucciso la notte scorsa alla periferia di Laterza dai carabinieri. Secondo la ricostruzione fornita dall’Arma, i militari nella serata di martedì procedevano a bordo di una auto di servizio ad una normale attività di perlustrazione del territorio nella provincia di Taranto.
Gli uomini dell’arma nel percorrere una strada provinciale sono stati costretti a rallentare la loro marcia per la presenza di alcuni sassi sull’asfalto. Una volta raggirato l’ostacolo, stando sempre alla versione dei fatti fornita dai carabinieri, hanno visto uscire dall’oscurità una sagoma che brandiva una pistola. L’uomo indossava una mascherina che gli copriva il volto, una tuta blu da meccanico ed una sorta di turbante, probabilmente fatto con una bandana. In mano aveva una pistola che ha puntato in direzione dei carabinieri. I militari sentitosi “aggrediti” hanno aperto il fuoco e colpito a morte il giovane di 19 anni. L’arma che aveva in mano William Perrone non era vera ma solo una pistola giocattolo, una fedele riproduzione di una Beretta. Secondo i genitori della vittima, il giovane non avrebbe mai utilizzato un’arma e aveva solo inscenato l’ennesima goliardata per spaventare i suoi amici. Ma ieri sera per il giovane Willian lo scherzo è  purtroppo finito in tragedia.

Circa redazione

Riprova

Influencer ferita, nella notte arrestato il marito a Biella

Dopo circa 4 ore di interrogatorio negli uffici della Questura di Biella, Jonathan Maldonado, marito …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com