Strage di Strasburgo: ucciso il terrorista Chérif Chekatt

Il terrorista Chérif Chekatt è stato ucciso dalla polizia a Strasburgo in un magazzino di rue du Lazaret, nello stesso quartiere di Neudorf dove si erano perse le sue tracce la sera dell’attacco. L’uomo era ricercato per l’attacco al mercato di Natale della città francese. L’attentatore ha sparato per primo contro un’auto della polizia prima di essere abbattuto dagli agenti..
“Alle 21 una squadra della brigata specializzata, composta da tre poliziotti, ha identificato una persona che camminava in strada e corrispondeva alla segnalazione”. Interpellato dagli agenti, l’uomo “ha aperto il fuoco e gli agenti hanno risposto”.

L’annuncio dell’uccisione di Chekatt “è un grande sollievo. E’ un’ottima notizia che permetterà ai cittadini di ritrovare più facilmente le loro abitudini, il loro modo di vita e i propri valori”, commenta il sindaco di Strasburgo, Roland Ries, ai microfoni della radio francese ‘France Info’. “Avevamo già deciso di riaprire il mercatino di Natale. Questa notizia ci conforta nella nostra decisione. La minaccia pesava come una spada di Damocle e turbava i cittadini. Aumenteremo la sicurezza al mercatino ma la logica generale resta la stessa”. E’ chiaro, aggiunge il sindaco, “che c’è una concentrazione nella nostra area” di persone pericolose “forse a causa della vicinanza con il confine. E’ chiaro che le cose non si fermano dall’oggi all’indomani. Intanto siamo felici per l’esito della vicenda. Ora possiamo tornare alle nostre abitudini di vita. E’ la nostra cultura, il nostro modo di vita che è preso di mira dai terroristi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com