Russia emette mandato di cattura per il fratello di Navalny

La Russia ha emesso oggi un mandato di cattura per Oleg Navalny, il fratello del principale oppositore del Cremlino Alexei Navalny, accusato di aver violato le condizioni di sospensione della pena da parte dell’amministrazione carceraria, che ne chiede la reclusione. L’emissione di questo mandato d’arresto arriva il giorno dopo l’inserimento di Alexei Navalny nella lista russa dei “terroristi ed estremisti”, in un contesto di repressione delle voci critiche nei confronti dell’amministrazione. Il nome di Oleg Navalny, 38 anni, appare ora nella lista dei ricercati del ministero dell’Interno russo per reati penali, ha osservato l’Afp.

Oleg Navalny è stato condannato lo scorso agosto a un anno di reclusione con sospensione della pena in un caso di violazione delle norme sanitarie legate alla pandemia di coronavirus, per aver invitato i russi a partecipare a manifestazioni a favore della liberazione del fratello a gennaio. Il suo avvocato Nikos Paraskevov ha detto all’agenzia Interfax che questo mandato d’arresto era stato emesso perché la polizia non aveva trovato Oleg Navalny a casa sua. Lunedì, un tribunale di Mosca ha registrato una richiesta dell’amministrazione carceraria di convertire in carcere la pena sospesa di Oleg Navalny. La richiesta dovrebbe essere esaminata il 18 febbraio, secondo il sito web della corte.

Circa redazione

Riprova

Ucraina: Microsoft collaborerà contro crimini russi

Microsoft collaborerà con le autorità ucraine nella documentazione dei crimini di guerra dei russi. Lo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com