Rapina in villa a Prima Porta: picchiata un’intera famiglia

Tanta paura nella notte a Prima Porta, periferia Nord di Roma quando cinque balordi a volto coperto e armati di pistola, hanno fatto irruzione in una villa. Erano le 2.30, quando sono entrate sfondando la porta d’ingresso di una villetta monofamiliare e alla ricerca della cassaforte, hanno picchiato i componenti della famiglia. In casa era presente un’intera famiglia, padre, madre, e due figli uno di 22 anni, l’altro di 12 anni. I cinque, accento dell’est, hanno minacciato la famiglia, alla ricerca della cassaforte, cassaforte che non in realtà non c’era, ma i malviventi non hanno voluto credere, nonostante i componenti della famiglia lo ribadissero, è scattata la rabbia: l’uomo, la donna e il figlio 22enne sono stati picchiati, solo il bambino di 12 anni è stato risparmiato. I banditi hanno preso alcuni gioielli trovati in casa e sono fuggiti. Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia Cassia e del nucleo investigativo di Ostia. Secondo le testimonianze delle vittime i cinque parlavano con un accento dell’Est. Il capofamiglia è proprietario di una gioielleria a Ponte Milvio ma pare che i banditi non ne fossero a conoscenza.
Le tre vittime sono state medicate all’ospedale Sant’Andrea per lesioni e contusioni non gravi, la donna e il figlio sono stati dimessi in mattinata.

Circa redazione

Riprova

Napoli, ospedale nelle mani del clan Contini: 11 arresti

Il clan camorristico Contini, componente di rango dell’Alleanza di Secondigliano, teneva sotto controllo un ospedale. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com