Pizza e Cucina: turisti a scuola e a tavola da Totò Sapore Group Miseno

Bacoli. Imprenditoria d’impostazione propositiva per per “Totò Sapore Group Miseno”, locale ristorativo partenopeo con scuola di pizza e cucina indirizzata essenzialmente ai turisti italiani e stranieri, positivamente votato alla divulgazione delle peculiarità gastronomiche territoriali.

Quella della scuola di Pizza e cucina, in particolare, è una proposta che è stata sperimentata nel partenopeo Totò Sapore a viale Gramsci – già viale Elena – primaria location di Angelo Ranieri, maestro e campione mondiale pizzaiolo che, insieme al dinamico franchisee Marco Criscitiello, ha dato vita in zona flegrea a questa prima nata dalla loro collaborazione.

In abbinamento d’intenti e di prospettive, Ranieri e Criscitiello propongono alla clientela un’accogliente realtà ristorativa che rispetta i canoni basilari adottati e opportunamente rinnovati al passo con i tempi, dal maestro pizzaiolo e docente dell’istituto Mater Dei, in oltre vent’anni di attività nelle sedi di Napoli e Agropoli e negli altri locali dei marchi “Trattoria a Chiaia” – incentrati fondamentalmente sulla cucina tradizionale partenopea e le squisitezze campane – e nei nove punti (7 affiliati e 2 diretti) di “Toaster King Fast Food”.

Scuola e location ristorativa sono state presentate ai professionisti dell’Informazione e agli operatori della Comunicazione nel corso di una riuscita serata info gastronomica e conviviale, moderata da Renato Rocco, direttore De La Buona Tavola, che ha riscosso il gradimento dei partecipanti, conquistati dalla semplice ma efficace offerta didattico/pratica, quanto da quella degustativa testimoniata dalle pietanze servite, quali esempi, oltre che dall’atmosfera rilassante, complice un languido tramonto e una serata serena e piacevole.

Tra gli intervenuti, il prof Massimo Cannata, uno dei responsabili storici dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, noto per la sua efficienza organizzativa e il suo impegno nel campo medico e in quello sociale, in prima linea nella tutela globale del paziente, convinto sostenitore dell’interdisciplinarietà mirata a terapie complessive di ottimale efficacia.

Massimo Cannata ha espresso apprezzamento per “la scelta attuata dalla location, improntata all’insegna della genuinità quanto del gusto, in grado di garantire il giusto nutrimento e l’appetibilità, fondamentali dal punto di vista terapeutico e per le implicazioni di carattere psicologico”. Lo specialista ha inoltre sottolineato “l’importanza in campo alimentare e sociale di un’appropriata tutela della salute e della convivialità, basilari per il benessere della persona”.

L’audacia del progetto è stata sottolineata da Angelo Ranieri: “Per il nostro primo locale in franchising abbiamo scelto una delle località più belle e turistiche della nostra regione. Come e quanto noi, l’imprenditore Marco Criscitiello ha creduto da subito nella capacità del nostro gruppo e, con fiducia e rispetto reciproci, si è affidato a noi per quanto riguarda le proposte di cucina e di pizza, ampiamente collaudate in oltre un ventennio, nei locali di proprietà di Viale Gramsci a Napoli e ad Agropoli”.

Con solare entusiasmo, il franchisee Marco Criscitiello dal canto suo conferma la convinzione di questa scelta che si sta rivelando riuscita e prodiga di soddisfazioni. “Affidarsi a un gruppo collaudato come Totò Sapore è stata una svolta imprenditoriale perché grazie al percorso di training formativo che ho intrapreso insieme ad Angelo e suo figlio Lino sarà possibile gestire in piena autonomia il locale, in tempi relativamente brevi”.

A spiegare gli intenti della scuola che promuove veri e propri corsi, sperimentati nella sede primaria partenopea di viale Gramsci, dove hanno riscosso notevoli consensi, interviene Lino Ranieri, titolato responsabile economico del gruppo.

La formula, indirizzata a chi non possiede una specifica conoscenza delle peculiarità gastronomiche territoriali, “prevede, tra l’altro, l’insegnamento delle tecniche di impasto e l’utilizzo consapevole delle materie prime, fondamentale per una corretta educazione alimentare”.

Erede del padre Angelo, Lino è animato da grande passione per l’arte bianca nella quale è specificamente competente, come nelle materie economiche nelle quali è laureato e possiede la virtù di sapersi porre con garbo e allo stesso tempo con decisione, preziosa per un buon insegnante.

Nella location di via Dragonara, sul lungomare di Bacoli, prevalgono le tipicità gastronomiche di mare e di terra che sono fondamenta della cucina partenopea, in deliziose pietanze tutte da godere, come l’apprezzatissimo “Cartoccio di Totò” in cui gli spaghetti a sezione quadrata assorbono soavemente la gustosità del sugo con pomodorini gialli e rossi, riduzione di gamberi, scampi, a cui viene aggiunto del tarallo sbriciolato. Il tutto, racchiuso in un involucro di alluminio a forma di cigno che, all’apertura, svela un piccolo tesoro per il palato. Tra gli antipasti, spicca lo squisito spiedino mare/terra di baccalà in tempura con provola di Agerola e le proposte “del pescatore”: la tartare di scampi e le altre crudità, a partire dai gamberi.

E, in un locale di Ranieri, non poteva certo mancare la pizza, baluardo della casa, con il ben noto impasto – lievito-maturazione di 36 ore –  “col segreto”, relativo a una tipologia di farina, appunto mai rivelata, in aggiunta ai tipi 1 e 0.

La bontà del risultato si evince dalla leggerezza e digeribilità, oltre che dal sapore delle pizze, d’impostazione tradizionale  napoletana, sia classiche che innovative, che hanno fatto la fortuna innanzitutto della sede primaria a Napoli, e di quella ad Agropoli, oltre alle altre. Esempio evidente della concezione di gusto di Totò Sapore – sempre rispettosa della napoletanità ai forni – è tra le proposte alternative la “Nerano a mare”, nella quale le zucchine fritte e fiordilatte, con il provolone del Monaco si uniscono alle cozze di scoglio, con l’aggiunta di menta e basilico. Ne risulta un insieme di di profumi e sapori alcuni prioritariamente tipici della Penisola Sorrentina e altri dei Campi Flegrei. Il risultato finale è stuzzicante e fresco e rende questa specialità della casa adatta anche ad essere servita sempre, anche come antipasto o abbinata a particolari cocktail in un contesto casual chic balneare, senza rinunciare a quel tocco in più, grazie all’armonia dei sapori e alla qualità e caratteristiche degli ingredienti.

Teresa Lucianelli

Circa Redazione

Riprova

Forbici & Follia – dal 29 febbraio al Teatro Manzoni di Roma

‘Forbici & Follia’ è il racconto di un giorno, come tutti gli altri, in un …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com