Percorso Archeologico Rione Terra Pozzuoli: notevoli carenze di CoopCulture

Turismo e Servizi Srl- Percorsi Flegrei evidenzia una serie di problematiche gestionali da parte del nuovo gestore POZZUOLI.
Sotto i riflettori l’operato di CoopCulture, per carenze nella gestione del Percorso Archeologico del Rione Terra CoopCulture, nuovo soggetto delegato, è risultato vincitore del bando di gara indetto dall’amministrazione comunale di Pozzuoli ed è operativa da metà febbraio 2023, per garantire l’apertura del sito, l’organizzazione e la prenotazione delle visite dell’area archeologica collocata nel sottosuolo dell’antica rocca puteolana.
La Società Turismo e Servizi Srl – Percorsi Flegrei (Tour Operator) evidenzia le evidenti problematiche tecniche attuali. Turismo e Servizi da anni è notoriamente impegnata sul territorio per favorire lo sviluppo turistico all’interno del comprensorio flegreo. In particolare, gli operatori della Società turistica flegrea lamentano difficoltà nella possibilità di prenotazione delle visite, che risultano attualmente bloccate dal nuovo gestore addirittura al 30 giugno 2023. È evidente che viene in tale modo limitata “di fatto ai potenziali gruppi di turisti, la possibilità di programmare le visite oltre la data precedentemente indicata”. E non finisce qui. Altra difficoltà evidente è l’impossibilità di prenotare, durante le domeniche, visite intermedie in quanto l’unico orario attualmente disponibile è alle ore 9,30. Come se non bastasse, ad aggravare ulteriormente il disagio per i turisti e gli operatori che intendono veicolare i gruppi, c’è pure la notevole difficoltà di contattare il gestore telefonicamente: infatti, il numero per le prenotazioni fa riferimento ad un centralino con prefisso della città di Roma, che risulta alquanto difficilmente raggiungibile. I problemi non finiscono qui: sussistono altre difficoltà che vengono pure dettagliatamente evidenziate da Turismo e Servizi Srl: la mancanza di materiale informativo da distribuire ai turisti, del tutto inesistente all’Info Point di Sedile dei Nobili. Ancora più grave è la mancata esposizione di distintivi, da parte degli addetti che accompagnano i turisti durante la visita nell’area archeologica, giacché essi sono obbligatori per le Guide turistiche abilitate, che devono essere chiaramente distinti dagli utenti. Per tutti questi motivi, di notevole importanza, la Turismo e Servizi chiede con forza che “queste carenze vengano evidenziate al nuovo gestore CoopCulture e colmate quanto prima, al fine di garantire un servizio efficiente e puntuale che allo stato attuale sembra assolutamente non esserci” sollecitando il pronto intervento di chi è preposto al controllo del buon funzionamento del Percorso Archeologico del Rione Terra di Pozzuoli.

Circa Redazione

Riprova

Israele nomina Fiamma Nirenstein come consigliere per la lotta all’antisemitismo

Il ministro degli Esteri di Tel Aviv Israel Katz ha nominato un consigliere speciale per la lotta all’antisemitismo. L’incarico …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com