Pensionata deve pagare 35 euro di multa, per aver parcheggiato male il cane

In Germania, una pensionata ha trovato nel collare del proprio cane una multa di 35 euro, solo perché ha parcheggiato male il cane prima di entrare in un negozio. L’episodio, è avvenuto a Essen, nella Ruhr, dove la signora Ingeburg Kaminski, 75 anni, prima di entrare in un emporio ha legato ad una grata la sua bastardina podenco-terrier Tessa, di 3 anni. Quando è tornata a riprendere l’animale dopo aver fatto gli acquisti, la pensionata ha trovato attaccata al collare del cane una bella multa di 35 euro. La donna, afferma di essere stata via soli 20 minuti e il cane poteva muoversi solo su un raggio di 20 centimetri, si è lamentata con il giornale la signora Kaminski, mentre i vigili urbani del Comune sono stati di avviso diverso, sostenendo che Tessa abbaiava, era nervosa e minacciava di azzannare i passanti. “Tessa è un animale dolcissimo, che non fa male a nessuno e chiede solo di essere accarezzato”, ha protestato la pensionata, che ha presentato ricorso contro la multa. Mal gliene incolse, poichè il ricorso è stato non solo respinto, ma ha avuto come conseguenza che adesso invece dei 35 euro, la signora Kaminski dovrà sborsarne 58,50 in quanto alla multa vanno ad aggiungersi le spese amministrative. Implacabile il commento della portavoce del Comune di Essen, Jeannette Kern, secondo la quale “chiunque conduce un animale deve anche assicurarsi che non costituisca un pericolo per le persone, per gli altri animali o per le cose”. Decidere se comminare una multa o un semplice avvertimento, ha precisato la solerte funzionaria, spetta “al personale di controllo sul posto”.

Circa redazione

Riprova

Per Stellantis Torino sarà il polo della mobilità sostenibile

Negli ultimi anni il mondo dei motori ha visto lo sviluppo eccezionale del Gruppo Stellantis, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com