PAT – L’assessore Spinelli: la sfida della sostenibilità riguarda le aziende ma anche i sistemi territoriali

L’assessore provinciale allo sviluppo economico e lavoro Achille Spinelli ha aperto  l’evento organizzato al Centro Congressi Interbrennero dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Trento e Rovereto, nell’ambito dell’assemblea annuale della categoria, dedicato al tema. “Eccellenze del Nord Est. Le imprese più dinamiche – Digitale e Sostenibilità: alleati per dare forma all’economia del futuro”. Invitato sul palco dalla presidente dell’Ordine Raffaella Ferrai, Spinelli, che ha seguito in parte i lavori dell’assemblea anche nella sua veste professionale di commercialista, si è soffermato sul quadro economico tracciato dalla ricerca condotta dal gruppo di lavoro coordinato da Tommaso Fornaini, che evidenzia per il Trentino un’evoluzione sostanzialmente positiva. “L’analisi – ha sottolineato – ha il pregio di mettere a confronto territori vicini ma diversi. Come territori del Nord Est abbiamo cose in comune ma anche cose che ci differenziano, sul piano istituzionale, delle vocazioni, degli assetti economici. Il Trentino rappresentato in questo studio ha avuto negli ultimi anni esiti felici, anche confrontando gli indicatori del 2021 con quelli del 2019, quindi precedenti all’inizio della pandemia, e questo naturalmente ci fa piacere. Si è aperta ora una fase caratterizzata dalle opportunità del Pnrr, alla luce di una duplice transizione: ambientale e digitale. Il concetto di sostenibilità è diventato fondamentale per essere non solo credibili ma per giocare un ruolo da protagonisti nella crescita. Lo vediamo da molteplici segnali. Ad esempio, gli stessi grandi fondi di investimento oggi privilegiano le aziende che manifestano un’attenzione particolare ai fattori ambientali e sociali. Come Provincia, però, pensiamo che anche i sistemi territoriali possano dire la loro. Un territorio come il Trentino, dunque, può competere in virtù della propria sostenibilità”.

Parlando invece più specificamente degli aspetti inerenti alla professione, Spinelli ha detto che la sostenibilità  la si deve ricercare conciliando ad esempio tempi di lavori e tempi per la famiglia. Per farlo, bisogna intervenire sulle esigenze che la figura del commercialista è chiamata soddisfare, a partire da quelle relative alle scadenze. “Cerchiamo di  introdurre anche qui, e nonostante un quadro in peggioramento, i principi della sostenibilità. – ha concluso – La Provincia, dal canto suo, è chiamata anch’essa a impegnarsi per una burocrazia e una gestione nel loro insieme sempre più sostenibili”.

L’analisi del rapporto “Eccellenze del Nordest” – oggetto di una tavola rotonda moderata dal direttore del quotidiano “Il T” Simone Casalini – è stata realizzata prendendo in esame in Trentino le performance degli ultimi 5 anni di oltre 6000 imprese, il 93% delle quali di piccole dimensioni.

Dallo studio emerge un quadro complessivamente positivo del Trentino, territorio dove le eccellenze non mancano, con un tessuto imprenditoriale ricco e variegato, il cui fatturato medio, negli ultimi 5 anni, è crescito, nonostante la congiuntura non sia stata, come noto, particolarmente favorevole.  Si è passati infatti da un fatturato medio di 3.6 milioni di euro nel 2017 a 4.7 del 2021. Anche il reddito medio è tendenzialmente più elevato in Trentino rispetto al panorama del Nord Est ma anche nazionale: 283.000 euro il reddito medio per azienda in provincia, 216.000 a livello nazionale.

I principali comparti economici, in termini di fatturato aggregato per settore, vedono ai primi posti nell’ordine: commercio, servizi alle imprese, servizi pubblici, metallurgia e minerario. Per numero di aziende invece al primo posto abbiamo il settore delle costruzioni e immobiliare, che ha beneficiato in epoca recente di misure di sostegno piuttosto ampie. Ad accomunare tutte queste realtà, la transizione green e digitale, due dei temi più “caldi” che il mondo economico deve affrontare, per rispondere a esigenze e bisogni fattisi sempre più complessi e sofisticati.

All’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Trento e Rovereto sono associati 755 professionisti.

Circa Redazione

Riprova

Di Maio sconfessa il suo ingresso al Nazareno

Nuovi e clamorosi ingressi nel Pd del dopo Enrico Letta: dopo Giarrusso arrivano anche Di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com