museo dei reti

PAT – Archeologia, sabato 2 marzo riaprono il Museo Retico e il Museo delle Palafitte di Fiavé

Sabato 2 marzo, dopo la pausa invernale, il Museo Retico di Sanzeno e il Museo delle Palafitte di Fiavé riaprono le porte al pubblico. I musei, gestiti dall’Ufficio beni archeologici dell’UMSt Soprintendenza per i beni e le attività culturali, saranno visitabili nei giorni di sabato, domenica e nei festivi: il Museo Retico dalle ore 14 alle 18 mentre il Museo delle Palafitte di Fiavé dalle ore 13 alle 18. In occasione dell’iniziativa “Domenica al museo”, domenica 3 marzo sarà gratuito l’ingresso ad entrambi i musei e ai siti della Trento romana, lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, in piazza Cesare Battisti, e la Villa di Orfeo, in via Rosmini. In tutte le sedi, oltre all’ingresso gratuito, per chi desidera approfondire la conoscenza della storia più antica del Trentino, sono proposte visite guidate gratuite a cura dei Servizi Educativi dell’Ufficio beni archeologici. Il Parco Archeo Natura riaprirà invece sabato 30 marzo.

Domenica 3 marzo i visitatori del Museo Retico – Centro per l’archeologia e la storia antica della Val di Non potranno partecipare, alle ore 14.30 e alle ore 16, alle visite guidate “I Reti e le antiche genti della Val di Non” condotte da un archeologo lungo il suggestivo percorso espositivo che si snoda nel pozzo del tempo sulle tracce della popolazione preromana che abitava la valle nell’età del Ferro.

Il Museo delle Palafitte di Fiavé propone, alle ore 14.30 e alle ore 16, “Avete detto palafitte?”, una visita partecipata gratuita alla scoperta della vita quotidiana nel villaggio palafitticolo costruito 3.500 anni fa sulle sponde dell’antico lago Carera, oggi divenuto torbiera.

Sempre domenica 3 marzo, alle ore 10 e alle ore 15, al S.A.S.S. Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, a Trento in piazza Cesare Battisti, è in programma “Un viaggio nel tempo alla scoperta della Tridentum romana” un percorso dal S.A.S.S. alla Villa di Orfeo per conoscere l’antico volto della città fondata dai Romani duemila anni fa. La partecipazione è gratuita previa prenotazione al numero 0461 230171. Al S.A.S.S. sono inoltre visitabili le mostre “Ostriche e vino. In cucina con gli antichi romani” e “Dalla terra il futuro. Viaggio nei 150 anni della Fondazione Edmund Mach”, realizzata dalla Fondazione Edmund Mach in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento. L’esposizione dà forma visiva alla lunga storia dell’ente, attraverso pubblicazioni, manufatti storici e fotografie selezionate nell’archivio fotografico della FEM e tra i fondi dell’Archivio fotografico storico provinciale.

Informazioni

Provincia autonoma di Trento

UMSt Soprintendenza per i beni e le attività culturali

Ufficio beni archeologici

Via Mantova, 67 – 38122 Trento

tel. 0461 492161 – e-mail: uff.beniarcheologici@provincia.tn.it

www.cultura.trentino.it/Temi/Archeologia

Circa Redazione

Riprova

NUOVO APPUNTAMENTO IN CAMPANIA CON GLI OPEN DAY SULLA DERMATITE ATOPICA. CONSULTI GRATUITI AD AVELLINO IL 24 APRILE

Nuovo appuntamento in Campania  con gli OPEN DAY dedicati alla dermatite atopica grazie alla campagna …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com