Pasqua. Vince la vacanza breve e low cost, bene agriturismi

Nonostante la crisi, le famiglie italiane non rinunciano alle vacanze, anche se brevi e low-cost. Infatti, per le festività pasquali, questa è la vacanza preferita dagli italiani. In questo periodo, sono premiati gli agriturismi, per il prossimo week-end, si stima la presenza di 300 mila persone. stimate. E’ quanto sottolinea Turismo Verde-Cia secondo cui il “caro-trasporti” e i rincari generalizzati spingono le famiglie a optare per soggiorni ridotti e località vicine. Per le strutture agrituristiche le previsioni sono positive (+4%), spinte in alto soprattutto dal ramo ristorazione. Sulle richieste di alloggio pesa invece l’incognita meteo.

La crisi economica, sottolinea la Cia, ampliata dal “caro-trasporti”, taglia i budget di Pasqua e accorcia i giorni di vacanza. Quest’anno almeno tre italiani su quattro resteranno a casa, bloccati dalla sfilza di aumenti: dal pieno di benzina ai pedaggi autostradali, dai biglietti aerei a quelli dei treni. Ma anche chi deciderà di partire, complici anche le previsioni meteo non proprio incoraggianti, opterà per località vicine e soggiorni brevi (2-3 giorni). E a beneficiarne saranno soprattutto gli agriturismi, unendo il relax della campagna spesso a pochi km dalla città alle tradizioni enogastronomiche del territorio. Senza dimenticare i prezzi contenuti, che rispetto all’anno scorso sono rimasti praticamente fermi. Turismo Verde, l’associazione agrituristica della Cia, stima una crescita del 4 per cento delle presenze in “fattoria” nel prossimo week-end con un giro d’affari superiore ai 100 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com