Parigi, violento incendio devasta Notre-Dame: crollati il tetto e la guglia. I pompieri: “La struttura è salva”

Un violentissimo incendio si è sviluppato nel pomeriggio di oggi devastando la cattedrale di Notre Dame a Parigi, uno dei simboli della civiltà cristiana e culturale dell’Europa.

Secondo una prima ricostruzione, le fiamme si sono sviluppate nel pomeriggio su un’impalcatura che abbracciava la cattedrale per dei lavori di conservazione, provocando la fuoriuscita di una minacciosa colonna di fumo. Il fuoco è divampato all’improvviso ed ha avvolto il tetto e la guglia fino a farli crollare. I vigili del fuoco lavorano con pompe e autogru ma non riescono a domare le fiamme che stanno devastando la cattedrale. Gli aerei canadair non possono essere utilizzati non solo per evitare ulteriori danni alla struttura ma anche perché l’acqua catapultata dall’alto non avrebbe alcun risultato positivo sulle fiamme. Il pericolo che crolli tutto che Notre Dame si accartocci su se stessa è reale. Ma, per fortuna, come riferiscono i pompieri “la struttura è salva e preservata nella sua totalità”.

Un portavoce della cattedrale ha riferito che l’intera struttura del tetto sta andando a fuoco. “Non resterà nulla”, ha detto. Intanto la Procura di Parigi ha annunciato l’apertura di un’indagine. La capitale della Francia è stata ferita al cuore: molti fedeli, ma anche normali cittadini e turisti, si sono radunati sul Lungosenna all’altezza della cattedrale in fiamme, intonano preghiere e canti. Molti piangono altri alzano le braccia al cielo.

Il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, ha parlato di “terribile incendio”, e l’intera area è stata evacuata. Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha deciso di rinviare il discorso alla nazione che era inizialmente programmato per stasera, e si è recato sul posto. “Come tutti i nostri compatrioti, sono triste stasera di vedere una parte di noi andare in fiamme”, ha scritto Macron in un tweet. La notizia ha fatto il giro del mondo e persino il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha voluto commentare il fatto. “È terribile guardare l’incendio a Notre Dame. Forse – ha aggiunto Trump su Twitter – aerei cisterna anti-incendio potrebbero essere usati per spegnere le fiamme. Bisogna agire velocemente!”. Alle parole di Trump ha risposto indirettamente la Protezione civile francese: “Rilasciare acqua da un aereo su questo tipo di edificio potrebbe causare il crollo dell’intera struttura”.

“Un luogo sacro della fede cattolica sta bruciando”, ha affermato il portavoce dei vescovi di Francia. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha dichiarato: “Londra condivide il dolore di Parigi”. L’Unesco ha diramato una nota per dire che è “al fianco della Francia per salvare e restaurare” la cattedrale. “I nostri pensieri sono con gli amici francesi”, ha dichiarato la cancelliera tedesca Angela Merkel. “Enorme tristezza” è stata espressa dal Vaticano.

La cattedrale di Notre Dame è una delle costruzioni gotiche più famose del mondo ed è il monumento storico più visitato d’Europa, nel cuore della capitale francese. Fu costruita dal 1163 al 1344, ha la pianta a croce latina e due torre campanarie. L’alta guglia arsa dalle fiamme era alta ben 45 metri e fu costruita nel 1860. Proprio lo scorso anno la Chiesa cattolica francese aveva lanciato un appello per raccogliere fondi e avviare delle opere di restauro della struttura che aveva seri problemi strutturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com