Palermo, turismo di lusso, 20 buyer esteri a Palermo

Al termine di una stagione turistica  particolarmente positiva per la Sicilia, che ha dimostrato come il  settore sia diventato strategico per la ripresa dell’economia regionale,  l’iniziativa privata pensa già a come rendere stabili negli anni questi incoraggianti volumi di visitatori. La Logos, infatti, stimola gli  operatori ad intercettare i numerosi fermenti nel segmento del turismo internazionale, mettendo subito in campo azioni concrete di marketing territoriale per conquistare ulteriori fette di mercato. Ad esempio, nel settore dei viaggi del lusso, della salute e del benessere, sempre più  ampie fasce di viaggiatori benestanti, desiderosi di scoprire nuove mete e di vivere esperienze originali, mostrano sul web di essere affascinatI  dalla Sicilia e pressano sui loro tour operator affinché organizzino  nuovi canali turistici verso l’Isola.

È con questo obiettivo che una ventina di buyer di dieci Paesi (India,  Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Bulgaria, Polonia, Repubblica Ceca,  Kazakistan, Ungheria, persino Ucraina) e del Nord Italia hanno accettato  l’invito della Logos a incontrare, il 26 e 27 settembre prossimi presso  il San Paolo Palace a Palermo,  in modalità b2b, gli operatori turistici  siciliani interessati a mettere a punto pacchetti dedicati per  rispondere ad una domanda di vacanza alternativa, sostenibile, più  legata alle eccellenze dell’arte, della cultura, del territorio e  dell’enogastronomia, nonché della salute e dei percorsi termali e del  benessere. Per partecipare è obbligatorio preaccreditarsi su https://accrediti.travelnostop.com/index.php?idevento=72

L’iniziativa si svolgerà nell’ambito della Giornata mondiale del  turismo, che quest’anno coincide con i 50 anni della Logos e con i 25  anni di Travelexpo-Borsa internazionale dei turismi. La celebrazione  palermitana, con l’intervento della ministra del Turismo, Daniela  Santanché, di ritorno dalla missione in Cina e in Corea del Sud, e di  altre importanti cariche istituzionali, proporrà anche seminari  formativi e informativi per le imprese, dedicati a ricettività diffusa e  affitti brevi, turismo delle origini, nuove destinazioni come borghi e  comunità, ospitalità del lusso, intelligenza artificiale, incentivi e bandi, credito e finanza d’impresa.

Inoltre, sarà distribuito un volume, curato dalla redazione di  Travelnostop.com, sugli ultimi 25 anni di turismo in Sicilia e sulle prospettive future. “Sarà lo spunto – spiega Toti Piscopo, patron della  Logos – per confrontarci con i governi nazionale e regionale, con  istituzioni, esperti e imprenditori, sulle prossime strategie da  adottare per il turismo siciliano in funzione del post-Covid e dei  cambiamenti climatici che hanno modificato il modello tradizionale di  vacanza. Oltre ad affrontare gli atavici problemi delle infrastrutture,  del caro voli e del miglioramento delle strutture e dei servizi, è  necessario prendere atto anche di una concorrenza mediterranea che  compete su esperienzialità, innovazione, fruibilità dell’ambiente e  delle risorse culturali e naturali, persino sul comparto dei viaggi di  salute e benessere. In poche parole – conclude Piscopo – , per mantenere  e aumentare le quote di mercato occorre adesso un’offerta che comprenda  soggiorni più ricchi e più lunghi, di fatto quell’allungamento delle  stagionalità che, se gestito in ottica di sinergie e di sistema, potrà  portare maggiori vantaggi a tutti gli attori della filiera”.

Circa Redazione

Riprova

Trentino Barbecue torna con ben 51 appuntamenti

Al Pineta Nature Resort di Coredo, dove è nata la rassegna culinaria, è andata in …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com