Morto dopo l’arresto, procura statunitense apre un’inchiesta

E’ stata aperta un’inchiesta sulla morte di un giovane 21enne di origini afroamericano di 21 anni, trovato ucciso con un colpo di arma da fuoco alla tempia sul sedile posteriore dell’auto dei poliziotti che l’avevano arrestato sabato scorso in Mississipi. Secondo quanto riportano le emittenti locali, Chavis Carter era stato arrestato dopo essere stato trovato in possesso di marijuana. Dopo averlo ammanettato e messo nell’auto, gli agenti hanno continuato a perquisire il mezzo, ma pochi minuti dopo sono stati attratti da un colpo di arma da fuoco e hanno trovato – secondo quanto hanno riferito – il giovane senza vita. Secondo quanto sostenuto dagli agenti, il giovane avrebbe avuto una pistola nascosta e l’avrebbe usata per suicidarsi, nonostante le manette. “L’hanno ucciso, mio figlio non aveva ragioni per suicidarsi”, è stata la replica della madre. I due agenti sono stati intanto sospesi dal servizio.

Circa admin

Riprova

Russia-Cina: messaggio di Putin a Xi, collaboriamo a vantaggio dell’ordine mondiale

Il presidente russo Vladimir Putin si e’ congratulato con l’omologo cinese Xi Jinping in occasione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com