Londra pensa, di nuovo, all’immunità di gregge

È uno strano rapporto quello tra Londra e il coronavirus, e la conferma arriva dal fatto che le autorità, dopo diversi passi indietro, starebbero nuovamente prendendo in considerazione l’idea dell’immunità di gregge. Tradotto, tenere tutto (o quasi) aperto per arrivare a un lento e progressivo contagio che possa essere gestito dal sistema sanitario fino a quando non si arriverà a una sorta di immunità collettiva. E anche in Uk non mancano le teorie del complotto che agitano le acque e l’opinione pubblica. Diversi siti più o meno affidabili sostengono che il Covid-19 sia collegato alla nuova rete 5G. Una tesi che fatica a stare in piedi ma che oggettivamente ha preso corpo in diverse parti del mondo. Con la situazione decisamente difficile da gestire per il governo britannico, la Regina Elisabetta parlerà alla Nazione. Un evento straordinario che sottolinea la gravità del momento.

 Ma andiamo con ordine. Nel Regno Unito, per far fronte all’emergenza coronavirus, si sta pensando nuovamente alla teoria dell’immunità di gregge. L’ipotesi era stata accantonata ma mai definitivamente bocciata, e la sensazione è che possa tornare in auge. In molti la considerano l’unica arma per evitare una nuova ondata il prossimo inverno, quando Londra dovrà fare i conti con i problemi della Brexit. London, UK. 5 March 2015. T

 La Regina Elisabetta ha deciso di tornare alla Nazione. Si tratterà di un discorso in stile britannico, un lungo elogio agli inglesi impegnati nella lotta al coronavirus. Un discorso che rimarcherà il coraggio e lo spirito di sacrificio della popolazione. Come ricordato dagli storici, si tratta della quinta volta che la Regina parla alla Nazione in occasioni diverse dal consueto discorso di Natale.

Regina Elisabetta e Filippo Coronavirus e 5G, le (fantasiose) ricostruzioni che circolano nel Regno Unito Nel Regno Unito, come in altri Paesi in realtà, sta prendendo piede un’ipotesi fantasiosa, ossia che possa esserci un legame tra la pandemia e la tecnologia 5G. E come al solito le notizie anche se false hanno delle ripercussioni, In molti hanno assaltato e incendiato le antenne e le centraline della nuova rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com