Liliane Murekatete, moglie di Aboubakar Soumahoro, in una foto dal suo profilo Insragram. INSTAGRAM/ Liliane Murekatete  +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++ (NPK)

Lady Soumahoro, quanti milioni ha incassato dal Campidoglio

Più si scava e più emerge il marcio che avvolge la vicenda delle cooperative per i migranti gestite dalla suocera e dalla compagna di Aboubakar Soumahoro. È notizia dell’ultima ora che Liliana Murekatete è stata iscritta la registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla procura di Latina: lady Soumahoro è finita sotto la lente di ingrandimento per la gestione delle società accusate di false fatturazioni.

Prima ancora La Repubblica aveva svelato che la cooperativa Karibu ha fatto affari per nove anni con il Campidoglio, con quest’ultimo che si è poi improvvisamente – e ovviamente dopo che è scoppiato lo scandalo – accorto che la coop non aveva il Documento unico di regolarità contributiva a posto. I rapporti tra la coop della suocera e della moglie di Soumahoro con il Campidoglio erano iniziati nel 2013, ovvero quando Ignazio Marino è subentrato a Gianni Alemanno alla guida di Roma.

Il mancato versamento dei contributi da parte delle coop è emerso in Commissione trasparenza, insieme ad altri dettagli: per la coop c’è stato un impegno di spesa pari a 4 milioni e 679mila euro e sono stati pagati circa 3 milioni. Inoltre è stato evidenziato che le ultime fatture – una da 49mila euro e un’altra da 12mila – non sono state pagate essendo stato accertato che la coop non aveva il Durc in regola.

Circa Redazione

Riprova

Crosetto: “Da Macron grave scortesia istituzionale mai accaduta prima al G7”

“Mi sembra che il G7 abbia sancito definitivamente l’indiscussa capacità di leadership internazionale di Giorgia Meloni. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com