La Russa, Meloni: “Comprendo la sofferenza di Ignazio ma non sarei intervenuta nella vicenda | Solidarizzo con la ragazza che denuncia”

Giorgia Meloni, a margine del vertice Nato di Vilnius, ha parlato della riforma della Giustizia e delle polemiche sollevate su alcuni casi che riguardano la sua area politica. A proposito dell’intervento di Ignazio La Russa, che ha commentato le vicende di cronaca che vedono coinvolto il figlio Leonardo, Meloni ha detto: “Comprendo da madre la sofferenza del presidente del Senato anche se non sarei intervenuta nel merito della vicenda. Tendo a solidarizzare per natura con una ragazza che denuncia e non mi pongo il problema dei tempi”, ha poi aggiunto il premier sempre a proposito del caso. E sul caso Delmastro: ‘’Per come la vedo io, il processo di parti e la terzietà del giudice significa che il giudice non dovrebbe sostituirsi al pm. Lo dico perché credo che questo sia il senso delle dichiarazioni del ministero della Giustizia’’.

Il premier ha poi commentato la vicenda Santanché, dicendo che si tratta di una questione “extrapolitica”, che “non riguarda la sua attività di ministro che sta facendo molto bene. E’ una questione molto complessa, va vista nel merito quando il merito sarà completamente conosciuto, ma credo che questo competa alle aule dei tribunali e non alle trasmissioni tv. L’anomalia è che al ministro non viene notificata l’indagine, ma viene notificata a un quotidiano il giorno stesso in cui lei va in Aula per l’informativa. Io segnalo un problema di procedura”.

Circa Redazione

Riprova

Colombia, arrestato Marco Di Nunzio: depositò il falso testamento di Berlusconi e tentò un’estorsione con i figli

La procura di Milano ha notificato, attraverso l’Ambasciata d’Italia in Colombia, l’avviso di conclusione delle …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com