Il Fli ha deciso di non sciogliere il partito, ora un nuovo gruppo dirigenze

Le elezioni politiche hanno premiato alcuni partiti ma gioco forza bocciato altri. Le scorse consultazioni del 24 e 25 Febbraio hanno sentenziato la temporanea scomparsa del Fli di Gianfranco Fini. Un misero 0,4 % per il gruppo che nel 2010 è fuoriuscito dal Popolo Della Libertà. Tranne che Della Vedova, al Senato della Repubblica, dalle urne una sonora sconfitta per Fini, Bocchino, Briguglio, Granata e Raisi. Analisi del dopo-voto. I motivi di una sconfitta così pesante quanto inaspettata. Da una riunione, durata circa quattro ore, la Direzione di FLI ha deciso di non sciogliere il partito. Si guarda avanti con il tentativo di ritornare in Parlamento sin dalla prossima tornata elettorale. Deciso di azzerare i vertici.

Circa redazione

Riprova

Stellantis, tra risultati record e alleanza cinese per fabbrica di elettriche a Mirafiori

La strategia di Stellantis di prediligere i Paesi a basso costo di manodopera è sotto …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com