La ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, partecipa all'evento di "Ricomincia con Noi" incontro sulla sicurezza al teatro Shalom di Milano, 09 ottobre 2020. ANSA/Mourad Balti Touati

Guerriglia Napoli e Lamorgese: ‘Violenze inaccettabili e preordinate’

”Ieri sera a Napoli si sono verificati “attacchi preordinati”, atti di violenza “organizzati, inaccettabili e da condannare”. Lo dice la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese esprimendo “solidarietà e vicinanza” alle forze di polizia, ai militari e ai membri della polizia locale che sono stati aggrediti e feriti in “veri e propri episodi di guerriglia urbana”. La guerriglia urbana e le aggressioni alle forze di polizia ieri sera a Napoli “nulla hanno a che fare con le forme di dissenso civile e con le legittime preoccupazioni degli imprenditori e dei lavoratori legate alla difficile situazione economica”. sottolinea Lamorgese che è in continuo contatto con il prefetto di Napoli che oggi ha convocato il comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza.

“Davanti alla violenza non ci sono scuse, nulla di tutto ciò è accettabile”. In un post pubblicato sul suo profilo Facebook, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio reagisce così ai fatti accaduti nella notte a Napoli. ” Un Paese civile non può accettare episodi come quelli visti ieri a Napoli. – scrive Di Maio – Nessuno può permettersi di aggredire donne e uomini delle nostre forze dell’ordine. Davanti alla violenza non ci sono scuse, nulla di tutto ciò è accettabile”.

“Ieri sera si è assistito a Napoli a uno spettacolo indegno di violenza e di guerriglia urbana organizzata, che nulla ha da spartire con le categorie sociali. Ieri si applicavano le stesse ordinanze a Milano, Roma e Napoli. E mentre a Milano e Roma le città erano deserte nel rispetto delle norme, a Napoli c’erano violenze e vandalismo. Alcune centinaia di delinquenti hanno sporcato l’immagine della città”. Lo scrive il governatore della Campania, Vincenzo De Luca.”Chiediamo al Governo di impegnarsi: a garantire la legalità e il rispetto delle leggi; a mettere a punto immediatamente un piano di sostegno socio-economico per le categorie produttive e per le famiglie. Questo sostegno costituisce una priorità assoluta, al pari delle misure sanitarie, come abbiamo fatto in Campania con un piano economico e sociale scattato contestualmente alle misure restrittive”, sostiene il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. “Da oggi non accetteremo ritardi e interlocuzioni se non si affronta da subito il tema sociale. Sollecitiamo un incontro ad horas con il Governo su questi punti”, aggiunge.

Circa Redazione

Riprova

Sondaggi politici, due partiti in crescita: chi sale e chi scende

L’ultimo sondaggio realizzato da Emg Acqua per Agorà, trasmissione di Rai 3, registra numeri importanti per Fratelli d’Italia. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com