Green Pass: dal 5 agosto obbligatorio dai 12 anni in su per ristoranti, eventi e sport

Green pass obbligatorio dal 5 agosto dai 12 anni in su, nuovi parametri per zona gialla, zona arancione e zona rossa e probabile proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre. La cabina di regia ‘dette’ le nuove regole anti covid che saranno approvate dal consiglio dei ministri nella giornata odierna. Regole che saranno valide anche per chi ha effettuato il primo vaccino ed è guarito dal Covid nei sei mesi precedenti.

l green pass sarà obbligatorio per sedersi ai tavoli di ristoranti e bar al chiuso: il divieto cade per i locali all’aperto e per le consumazioni al bancone anche al chiuso. Le norme entreranno in vigore il prossimo 5 agosto per consentire agli operatori della ristorazione e non di adeguarsi alle nuove norme anti covid. Il green pass servirà anche per entrare in palestra, al cinema, andare al cinema per assistere alle partite negli stadi e ai concerti. Le discoteche resteranno chiuse, anche in zona bianca.

La quarantena di 14 giorni, in caso di contatto diretto con una persona affetta da Covid, sarà ridotta per chi è in possesso di green pass, ma non è stato ancora deciso di quanto verrà accorciata.

L’uso del green pass per accedere ai mezzi di trasporto pubblici, quindi bus e metro, non sarà inserito nel dl anti-Covid che il governo dovrebbe varare nel pomeriggio. Un problema che “dovrà essere affrontato a stretto giro”. Nel dl non ci sarà nemmeno l’obbligo di vaccinazione per i docenti e i dipendenti della scuola.

Cambiano i parametri per i passaggi di colore legati al rischio Covid. La cabina di regia ha stabilito nel 10% l’occupazione dei posti letto nelle terapie intensive e il 15% delle ospedalizzazioni per decretare il passaggio dalla zona bianca a gialla. Confermata la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre.

Tamponi gratis per gli under 18, a prezzi calmierati per chi -a causa di alcune patologie o perché in stato di gravidanza- non può vaccinarsi. E’ una delle proposte avanzate in cabina di regia dal capodelegazione M5S Stefano Patuanelli. La proposta è in queste ore in corso di valutazione, si stanno verificando i costi economici per poter eventualmente dare il via libera.

Circa redazione

Riprova

G7 trasporti. Ferrante (Mit): ‘Impegno comune per ricostruzione Ucraina, ruolo infrastrutture strategico’

“La ricostruzione dell’Ucraina è una priorità della Presidenza italiana del G7 e un impegno comune …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com