Francia. Si toglie la vita all’ufficio dell’imposta

Un architetto francese 55enne, si è tolto la vita sparandosi un colpo alla testa con una pistola calibro 38, nel cortile dell’ufficio dell’imposta di Creteuil. La tragedia, è avvenuta alla periferia di Parigi, l’uomo con problemi economici, recatosi all’ufficio, ha lasciato un biglietto agli uscieri: “Volevate la mia pelle, ora l’avete”. Tutti i giorni riceveva raccomandate, lettere dell’ufficio delle tasse, sembrava martoriato dai debiti, dice una vicina del suicida, che aveva notato negli ultimi tempi il gran numero di lettere con l’intestazione “Centre des impots”. Sposato e padre di due ragazzi adolescenti, l’architetto-urbanista non lavorava più da tempo e doveva ancora 26.000 euro al fisco.

Circa redazione

Riprova

Germania, superata la soglia delle 50mila vittime

La Germania ha superato la soglia dei 50.000 morti dall’inizio della pandemia di coronavirus. Lo ha …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com