FESTIVAL PUCCINI- Turandot storia di morte e d’amore torna in scena sabato 20 agosto nel Gran Teatro Giacomo Puccini

Turandot storia di morte e d’amore torna in scena sabato 20 agosto nel Gran Teatro Giacomo Puccini

Nel ruolo del titolo il debutto del soprano giapponese Yuko Tsuchiya soprano drammatico che affronta uno dei più difficili e impegnativi ruoli per soprano dopo essersi perfezionata alla Puccini Festival Academy

A Pechino, al tempo delle favole, vive Turandot, bellissima principessa ma dal cuore di ghiaccio. Molti principi chiedono la sua mano, ma la principessa, che rifiuta l’amore in maniera radicale,  pone tutti i suoi pretendenti di fronte ad una terribile prova: se non risolvono tre difficilissimi enigmi sono condannati alla morte.

La favola cinese musicata da Puccini torna in scena nel Gran Teatro all’aperto per l’ultima recita del 2022. – Il festival prosegue con rappresentazioni di altre opere-.   Una produzione quella del Festival Puccini 2022 nata da una coproduzione con  il Teatro Goldoni di Livorno e porta la firma alla regia di Daniele Abbado che ha visto in Turandot, capolavoro del novecento, un’opera di straordinaria modernità; ancora più esaltata dal finale che Luciano Berio ha composto nel 2001 per l’opera del Maestro rimasta incompiuta a causa della prematura scomparsa.

Un impianto scenico “contemporaneo” simbolico e minimale, per un’opera assolutamente moderna e in cui è evidente un affascinante approccio tecnologico grazie alle belle scene di Angelo Linzalata, corpi luminosi innovativi illuminano anche i colorati, moderni costumi di Giovanna Buzzi. Sul podio Michele Gamba  tra i direttori italiani più apprezzati

Il  debutto nel difficile e impervio ruolo del titolo del soprano Yuko Tsuchiya, soprano drammatico dotata di grande estensione che affronta la difficile prova del grande palcoscenico  di Torre del Lago dopo aver frequentato nel 2022 i corsi di Alto perfezionamento della Puccini Festival Academy. La dolce Liù vede interprete la  giovane soprano siciliana, Emanuela Sgarlata . Il Principe Il Principe Ignoto (Calaf), Theodor Ilincai, L’imperatore Altoum , Kazuky Yoshida, Timur Abramo Rosalen, Liù Emanuela Sgarlata Ping  Giulio Mastrotaro, Pang  Didier Pieri, Pong  Francesco Pittari, Un Mandarino Davide Battiniello, I Ancella Francesca Paoletti, II Ancella Ayaka Kiwada, Principe di Persia Francesco Lucii, Assistente alla regia Patrizia Frini, Scenografo e light designer Angelo Linzalata, Costumista Giovanna Buzzi, Coreografa Simona Bucci. Il Coro del Festival Puccini è istruito da Roberto Ardigò; Chiara Mariani dirige il  coro voci bianche del Festival Puccini.

Biglietteria&Informazioni

Fondazione Festival Pucciniano Tel. 0584359322/ticketoffice@puccinifestival.it

Biglietti da € 169 a 19,50

Circa Redazione

Riprova

Sala Umberto, ‘Sei personaggi in cerca d’autore’, di Luigi Pirandello dal 29 febbraio al 10 marzo

Quando lo spettacolo debuttò nel 1921, al Teatro Valle di Roma, la platea contestò la …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com