Doppia mozione di sfiducia su Santanchè e Salvini inizia oggi. Governo pronto a difenderli

È la settimana in cui le opposizioni hanno incardinato all’ordine dei lavori dell’aula della Camera ben due mozioni di sfiducia: una nei confronti della ministra del Turismo Daniela Santanchè e l’altra nei confronti del vicepremier Salvini. Due storie diverse. La prima è già fissata (domattina ore 10) l’altra sarà decisa. Se rinviare la prima sarà un atto politico che si tirerà dietro ulteriori polemiche, sulla seconda ci sono ancora margini per un rinvio. Sarebbe il secondo, sul primo – per rinviarlo a dopo Pasqua – ci mise una buona parola e un ramoscello d’olivo la premier.

Non ci sono condizionali invece per la mozione di sfiducia sulla ministra Santanchè coinvolta in tre indagini (una quarta ce l’ha in casa). È in orario oggi alla Camera e un rinvio sarebbe un autogol pesante per la premier che rischia di pagare in termini di consenso la difesa ad oltranza della potente ministra del Turismo. Qui non si tratta di essere giustizialisti o garantisti. Le opposizioni chiedono il passo indietro della ministra per una questione di opportunità politica. Nella prima indagine (truffa ai danni dell’Inps) è arrivato l’atto di chiusura che in genere precede la richiesta di rinvio a giudizio da parte della procura di Milano. Altri due fascicoli riguardano la gestione di alcune sue aziende con bilanci abbastanza disastrati e le ipotesi di reato vanno dal concorso in bancarotta al falso in bilancio. Infine c’è la compravendita di una villa in Versilia curata dal compagno Dimitri Kunz D’Asburgo e dalla signora Laura De Cicco moglie del presidente del Senato Ignazio La Russa. In questo caso l’ipotesi è il riciclaggio. Da notare che sabato sera ministra, presidente del Senato e rispettivi partner erano distesi e sorridenti al Twiga a sorseggiare champagne.

E poi c’è Salvini e la mai risolta partnership politica della Lega con Russia Unita, il partito di Putin. Per le opposizioni il vicepremier è unfit a rappresentare l’Italia e il suo governo filoatlantista e saldo nella Nato. Se è probabile che la maggioranza faccia di tutto per rinviare ad oltranza questa mozione, sulla ministra del Turismo la premier deve invece esprimersi. E con una certa premura.

La maggioranza sarà  costretta a scendere in campo per difendere i suoi ministri, Salvini  dovrà rispondere dei legami tra la Lega e la Russia, mentre la Santanchè dovrà parlare delle indagini sulla presunta truffa ai danni dell’Inps.

La battaglia contro Matteo Salvini e Daniela Santanchè, come detto, avrà inizio proprio oggie si dilungherà fino a domani, entrambi colpiti da una mozione di sfiducia contro la quale la maggioranza dovrà fare il possibile per difendere i suoi ministri. Ma stando ad alcune indiscrezioni, non si escludono nemmeno colpi bassi da parte del centrodestra.

Per evitare sorprese indesiderate però Fratelli d’Italia si è già organizzata tramite messaggi e comunicazioni varie per portare in aula la maggior parte dei suoi deputati. Se la mozione di sfiducia dovesse essere respinta, il voto potrebbe rendere più stabile la posizione di entrambi i ministri, almeno per ora.

Per quanto riguarda Matteo Salvini, la mozione di sfiducia, firmata da Pd, M5s e Avs, riguarda i presunti legami tra la Lega e la Russia. In questo caso la maggioranza non sembra essere tanto preoccupata per il voto, quanto più per il dibattito che lo precederà. A tal proposito, Carlo Calenda ha proposto a Salvini di ritirare la mozione, ma solo se dimostrerà di aver rotto qualsiasi accordo con il partito russo.

Invece Daniela Santanchè deve districarsi sulla questione che riguarda una presunta truffa ai danni dell’Inps su cui si sta già indagando ed è attesa la decisione del Gup. La ministra ha già dichiarato che, in caso di rinvio a giudizio, farà ulteriori valutazioni sulla vicenda.

Circa Redazione

Riprova

Regione Puglia e il ‘rimpasto’  della  giunta Emiliano

Alla Regione Puglia proseguono le dimissioni dei membri della giunta.  Ad annunciare il passo indietro, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com