Coronavirus, è morto il cantante Alan Merrill

Alan Merrill è morto all’età di 69 anni in un ospedale di New York. Il cantante, come annunciato dalla figlia Laura, si è spento nella giornata di domenica 29 marzo per le complicazioni del coronavirus. L’artista, infatti, era risultato positivo nelle scorse settimane con i medici che hanno optato per il ricovero dopo il peggioramento delle sue condizioni di salute.

 La figlia Laura Merrill ha annunciato la morte del padre Alan sui social: “Mi hanno dato due minuti per dire addio prima che mi precipitassi fuori – ha detto la donna – sembrava tranquillo e mentre me ne andavo c’era ancora un barlume di speranza. Quando ho aperto la porta del mio appartamento ho ricevuto la notizia che non c’era più. Come può essere successo? Solo un paio di settimane fa era sul palcoscenico“.

 Nato a New York il 19 febbraio 1951 (Aquario), Alan Merril è stato conosciuto da tutti nel 1975 quando ha scritto I Love Rock’n’ Roll con gli Arrows, la sua band di quei tempi. Dopo la scissione con il gruppo, il cantante ha continuato la carriera da solista con il suo ultimo album uscito nel 2019. Tanti i messaggi di cordoglio sui social con Joan Jett che ha voluto ricordare il suo amico: “I miei pensieri e il mio amore – ha scritto il cantante – vanno alla sua famiglia, agli amici e alla comunità musicale nel suo insieme. Ricordo ancora di aver visto gli Arrows in tv a Londra e di essere stata colpita dalla canzone. Con profonda gratitudine e tristezza, auguro ad Alan buon viaggio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com