Cop28 a Dubai, Guterres: “Destino umanità in bilico, agire subito”

“Il destino dell’umanità è in bilico” ma “non è troppo tardi” per “prevenire lo schianto planetario e l’incendio”. Così il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres nel secondo giorno di Cop28 a Dubai. Il caos climatico – ha aggiunto – sta alimentando “il fuoco dell’ingiustizia nel mondo”, perché “sta sta distruggendo i bilanci, facendo lievitare i prezzi dei prodotti alimentari, sconvolgendo i mercati energetici”. L’energia rinnovabile è invece “un dono” – fa bene al Pianeta, alla salute e all’economia – e tra l’altro non è mai stata “così economica”. Ha preso parola anche Re Carlo III: “Prego con tutto il cuore affinché la Cop28 sia un punto di svolta decisivo”. Tra gli interventi dei leader di oggi anche quello della premier Giorgia Meloni. La Conferenza si chiuderà il 12 dicembre.

Circa redazione

Riprova

Navalny, la madre a Putin: “Ridammi il suo corpo”

La Russia non accetta le richieste per un’indagine internazionale sulla morte di Alexei Navalny, specie …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com