Catania. Presentato il volume “La Massoneria nel regno delle due Sicilie – Il Grande Oriente d’Italia, dalle origini all’avvento del fascismo” di Silvio Pellegrino

Il 17 Febbraio, a “Palazzo della Cultura” del comune di Catania, alla presenza di centinaia di fratelli e di profani, è stato presentato il libro dal titolo, La Massoneria nel regno delle due Sicilie – il Grande Oriente d’Italia, dalle origini all’avvento del fascismo, scritto dal Fratello Silvio Pellegrino.

Il libro ripercorre con rigore la nascita della Massoneria nel sud Italia focalizzando l’operato di figure di Massoni noti o misconosciuti anche a chi ha già scritto in passato di storia massonica. La stesura dell’opera si è protratta per ben 6 anni, passati in ricerche estenuanti fatte tra gli archivi storici e lebiblioteche, eseguita con rigore e verifica continua.

La presentazione ed una prima disanima, è stata fatta dal dottor Salvo Fleres, giornalista (già Senatore della Repubblica), seguita dalle relazioni di due conosciuti ed apprezzati studiosi quali la professoressa Cettina Laudani (Docente di Storia del pensiero politico, Unict) e il professore Carmelo La Rocca (Dottore di ricerca, Unict). I tre relatori sono stati concordi nell’evidenziare come sia importante un libro di così rigorosa, certosina e completa ricerca sui Massoni della Sicilia orientale e sulla presenza della Massoneria del Grande Oriente d’Italia – Palazzo Giustiniani, a Catania, nei secoli trascorsi per arrivare al periodo del dopoguerra. Poi é intervenuto l’autore che, con dovizia di particolari, ha evidenziato il ruolo dei Fratelli Massoni catanesi che hanno dato non solo un valido e determinante contributo per la ricostruzione della città di Catania dopo i terremoti e le colate laviche del vulcano ma si sono altresì impegnati alla rinascita sociale della comunità locale.

Pellegrino insieme all’Editore Crimì ha infine annuciato che l’intero ricavato della vendita del libro sarà devoluto alla beneficenza, così come nostro costume. A completamento dell’evento si è concesso il giusto tempo affinché alcuni spettatori presenti, potessero esprimere loro impressioni finali.Ha concluso l’incontro il Grande Ufficiale di Gran Loggia, Daniele Vanni, che nel complimentarsi con l’autore del libro e gli organizzatori dell’evento (in primis l’editore Roberto Crimì) ha portato i saluti fraterni di Massimo Fiore, Presidente del consiglio dei MM.VV. della circoscrizione Sicilia, di Giuseppe Trumbatore, Gran Tesoriere del Grande Oriente d’Italia e i saluti del Gran Maestro Stefano Bisi.

Circa Redazione

Riprova

G7 trasporti. Ferrante (Mit): ‘Impegno comune per ricostruzione Ucraina, ruolo infrastrutture strategico’

“La ricostruzione dell’Ucraina è una priorità della Presidenza italiana del G7 e un impegno comune …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com