Canonizzazione per il beato Don Giustino Russolillo

Canonizzazione per il beato Don Giustino Russolillo

Napoli. A Castel Nuovo, nell’Antisala dei Baroni, è stato presentato il percorso di canonizzazione del Beato Don Giustino Maria Russolillo, sacerdote e fondatore della Società delle Divine Vocazioni – i cui appartenenti sono conosciti col nome di Vocazionisti – della Congregazione delle Suore delle Divine Vocazioni, e delle Apostole della Santificazione Universale. Dopo 1700 anni, la diocesi di Pozzuoli registrerà dunque l’attesa canonizzazione di un nuovo santo.

Nativo dell’ancora verde zona di Pianura, ai suoi tempi un autentico paradiso in terra per la natura lussureggiante e la fertile terra prodiga di frutti copiosi, Giustino Maria Russolillo, terzo di dieci figli, imbocca la via del Signore e viene ordinato sacerdote nella Cattedrale di Pozzuoli il 20 settembre 1913. Con spiccata dedizione e impegno dedica, con consapevolezza e gioia, la sua esistenza a servizio delle vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata. Fino da ragazzo per lui riveste grande rilievo, come si evince chiaramente nella sua opera, il valore inestimabile della fede e il ruolo della Chiesa.

È ampiamente noto che aveva l’abitudine  di accomiatarsi dicendo:,“fatti Santo”: era questo l’augurio che rivolgeva puntualmente al prossimo nello spirito di fratellanza, e con queste parole sperava ardentemente nel migliore destino per l’altro, che un credente possa immaginare e agognare.

Non sono mancate numerose prove e anche tante incomprensioni, nel suo percorso terreno, che sono state serenamente superate con pazienza e fede. Adesso sarà canonizzato, finalmente, con immensa gioia dei tantissimi credenti che si rivolgono a lui, fiduciosi.

Hanno parlato di questo percorso lungo e intenso, figure autorevoli: il padre generale Antonio Rafael do Nascimento, la madre generale Suor Chiara Stella Vitale, il postulatore della causa di canonizzazione, padre Giacomo Capraro, e il presidente della Commissione Centrale per la Canonizzazione, Don Salvatore Musella.

A comunicare questo iter verso l’onore degli altari, l’Ufficio Stampa selezionato dal Comitato, guidato da Claudio Ciotola. Al suo fianco, una squadra di operatori della comunicazione: Ciro Biondi, Mario Orlando, Gianni Palmers, don Ciro Sarnataro, Suor Teresa Soria,Antonio Di Maio, Rosaria Morra, Luigi Panico, Martina Chiaese, Fabiana Mussolino.

Patrocini: Comune di Napoli e Regione Campania. Media partner: il quotidiano Roma, il più antici del Mezzogiorno, l’emittente tv Capri Event, l’Osservatorio flegreo, Qui Campi Flegrei, Radio Amore, il Centro Studi sul Giornalismo “Franco Mancusi”, il Corriere di Pianura.

L’incontro verrà trasmesso sul canale Facebook https://www.facebook.com/Vocazionisti-nel-mondo-113932673354916/ per renderlo fruibile a tutti.

Teresa Lucianelli

Circa Redazione

Riprova

Motoscafo Abarth Offshore, sembra una 500 ma ha prestazioni da urlo

Abarth  celebra nel 2024 il suo 75esimo anniversario che ha deciso di lanciare Abarth Offshore, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com