“Caltagirone Jazz Festival 2024”, presentata la terza edizione: dal 30 giugno al 6 luglio tre appuntamenti con altrettanti, eccezionali artisti: Fabrizio Bosso, Danilo Rea e Francesco Cafiso

Tre concerti con altrettanti nomi eccezionali del panorama jazz internazionale – Fabrizio Bosso, Danilo Rea e Francesco Cafiso – dal 30 giugno al 6 luglio, sulla monumentale Scala di Santa Maria del Monte, con ingresso gratuito. Questo il programma della terza edizione del Caltagirone Jazz Festival 2024, presentato stamani in conferenza stampa (al municipio) dal sindaco Fabio Roccuzzo (“E’ una kermesse che cresce di anno in anno, attirando nella nostra città un foltissimo pubblico”), dall’assessore alla Cultura Claudio Lo Monaco (“La Scala, luogo identitario di Caltagirone, è una splendida location”), dal direttore artistico Giuseppe Costantino Lentini per Inside Productions Ltd (“Si preannuncia una rassegna di grande qualità, in una città piena di storia e di cultura”) e da Antonio Paese per Matrix Renewables, main sponsor dell’evento. Paese ha sottolineato come Matrix, multinazionale impegnata nel settore delle energie rinnovabili (a Caltagirone nascerà il suo primo impianto in Italia, con un investimento superiore ai 10 milioni di euro), abbia nel proprio Dna la sostenibilità e punti a “una forte interazione con il territorio, con particolare attenzione alle sue necessità economiche, sociali e ambientali”.

La rassegna sarà inaugurata domenica 30 giugno da Fabrizio Bosso con il maestro Olivier Julian Mazzariello al piano, in un concerto dal titolo “Il cielo è pieno di stelle”, omaggio a Pino Daniele. Un omaggio rispettoso, appassionato e denso di emozioni: “Pino ci manca tanto e ci mancherà sempre, ma le sue note continueranno ad accompagnarci”.

Venerdì 5 luglio sarà la volta di un vero mito della musica italiana: Danilo Rea, accompagnato da due ottimi musicisti siciliani: Mimmo Cafiero alla batteria e Nello Toscano al contrabbasso. Rea propone spesso uno show dinamico in cui l’improvvisazione è protagonista, proiettando gli spettatori in un mondo le cui strade sono ancora tutte da scoprire. “Io improvviso sempre durante i concerti, odio avere una scaletta. Nulla è già deciso: per me un concerto è come un salto in un mondo che ti si apre strada facendo”.

Sabato 6 luglio il Caltagirone Jazz Festival sarà chiuso magistralmente da Francesco Cafiso, con altri due straordinari musicisti: Raul Reyes al contrabbasso e Joe Santoro alla batteria, a costituire il “Pianoless Trio”.

Circa Redazione

Riprova

“La musica di Napoli – per chitarra classica” di Francesco Di Giuseppe

La canzone classica napoletana, con le sue radici profonde che si estendono tra la prima …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com