Calcio: Platini, no a tecnologia, meglio doppio arbitro

“Io voglio un calcio umano, non la tecnologia. Nei casi di gol-non gol preferisco la presenza degli arbitri di linea. La tecnologia nel calcio non è una buona cosa, sarebbe meglio il doppio arbitro”. Michel Platini, presidente della Uefa, risponde così dopo le polemiche sulla rete non assegnata al Milan nel big match di sabato contro la Juventus. “I gol-non gol capitano da 100 anni e da 100 anni c’è un solo arbitro in campo. L’arbitro, poveretto, non può vedere tutto. Io ho inserito due arbitri addizionali. Chi è ad un metro dal palo può vedere se è gol o no. E può aiutare l’arbitro a prendere decisioni giuste”. Platini assolve anche l’assistente che non ha segnalato la marcatura: “Il guardalinee era concentrato più sul fuorigioco, non sul pallone”. Il no alla tecnologia è categorico. “Se inseriamo la tecnologia per il gol-non gol, poi la tecnologia deve essere usata per tutto. Perchè non usarla per il fuorigioco, per un rigore o per un corner? E io non voglio”, dice il n°1 dell’Uefa, mantenendo una posizione diversa rispetto a quella adottata da Sepp Blatter, presidente della Fifa. “La tecnologia, tra l’altro, non avrebbe aiutato nel caso del fallo di mano di Thierry Henry nelle qualificazioni ai Mondiali 2010. Un arbitro di linea, invece, avrebbe potuto vedere”.

Circa redazione

Riprova

Pechino 2022: Brignone argento in slalom gigante, prima Hector

Federica Brignone è la nuova vicecampionessa olimpica di slalom gigante. L’azzurra ha conquistato la medaglia …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com