Bianco di Falco: l’eccellenza delle Cantine Benvenuto, un ritorno all’origine

Le Cantine Benvenuto di Francavilla Angitola, nel cuore del Vibonese, presentano con orgoglio il loro ultimo gioiello enologico: il Bianco di Falco. Frutto dell’ispirazione di Giovanni Celeste Benvenuto, fondatore dell’azienda, questo vino prende il nome dal primo zibibbo IGP Calabrese, risultato di un lungo e appassionato impegno protrattosi per ben 11 anni, culminato nel 2013. Le sue uve, provenienti esclusivamente dalla contrada Falco, posizionata sul versante sud-ovest delle colline di Francavilla Angitola, offrono uno spettacolare panorama sul lago Angitola e la Costa degli Dei. La vendemmia, rigorosamente limitata alle migliori annate, avviene tra la seconda e la terza decade di settembre. Le uve zibibbo, coltivate con dedizione su terreni granitici del “blocco calabro”, vengono raccolte all’alba in piccole casse e trasportate direttamente in cantina per la vinificazione. Qui, dopo un’accurata selezione e una delicata macerazione, il mosto fermenta lentamente all’interno di barrique di rovere di primo passaggio, acquisendo complessità e carattere. Il Bianco di Falco, dal colore giallo paglierino con riflessi dorati, offre un bouquet aromatico ricco e variegato, con note che vanno dalla zagara alla vaniglia. Al palato, si distingue per la sua mineralità e sapidità bilanciate, con una struttura morbida ed elegante che si protrae in un finale persistente. Questo vino, prodotto in edizione limitata e numerata, rappresenta l’eccellenza delle Cantine Benvenuto. L’annata 2022, lanciata sul mercato nel 2024, è disponibile in soli 1900 bottiglie, testimoniando la sua rarità e il suo prestigio.

Circa Redazione

Riprova

II EDIZIONE THE SICILY INTERNATIONAL FOLK FESTIVAL

Dalla Sicilia un messaggio di fratellanza, in un periodo storico complicato a livello mondiale. Dopo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com