Aviaria: ancora 4 decessi da virus H7N9, bilancio sale a 43 morti

Ancora decessi per il virus H7N9 dell’influenza aviaria, con gli ultimi 4 decessi, sale a 43 il numero totale di morti imputabili a questa malattia comparsa di nuovo fra gli esseri umani. E’ quanto si apprende dal bilancio mensile delle autorità cinesi. Dall’identificazione del virus l’inverno scorso, 132 casi confermati di infezione da H7N9 sono stati registrati in Cina, secondo il bilancio aggiornato a fine giugno e pubblicato oggi dalla Commissione nazionale della Sanità e del planning familiare. I dati registrano un nuovo caso di contaminazione e altri quattro morti rispetto al mese precedente. Le autorità di Shanghai avevano annunciato a giugno il decesso di un uomo di 56 anni, ricoverato da aprile e marito di un’altra vittima dell’H7N9. Questa coppia costituiva uno dei rari casi di contaminazione all’interno di una stessa famiglia. Nessuna precisazione è stata fornita sugli altri tre decessi di giugno, ma la Commissione nazionale ha indicato che 85 pazienti colpiti dall’ H7N9 erano stati dimessi dopo un ricovero in ospedale. Solo quattro persone affette dal virus restano ricoverate in Cina per il momento.

Circa redazione

Riprova

E’ ‘controvento’ la candidatura di Mario Draghi a presidente del Consiglio Europeo, successore di Charles Michel?

‘La sera in cui Draghi decise di dimettersi, per le insanabili divergenze politiche, mi rendevo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com