Afghanistan: dopo 4 mesi di prigionia, finalmente libero fotografo francese

E’ riuscito a sfuggire dopo 4 mesi di prigionia, Pierre Borghi, un fotografo francese rapito lo scorso novembre a Kabul. Borghi, è riuscito a scappare oggi dai suoi sequestratori nella provincia centrale di Maidan Wardak e ad avvertire una forza della sicurezza afghana che l’ha riportato nella capitale. Ad annunciarlo è stato il ministro dell’Interno a Kabul. Sidiq Siddiqi, portavoce del ministero, ha fatto sapere che il giovane sta bene.

Circa redazione

Riprova

Unicef: “Più di un bimbo su 4 in grave povertà alimentare”

Più di un bambino su quattro sotto i 5 anni nel mondo vive in “grave …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com