Zonta. Buono reddito di libertà per le donne vittime di violenza

I Club Zonta International Palermo Zyz e Palermo Triscele – esprimono apprezzamento per l’iniziativa assunta dal Governo regionale di riaprire i termini per la presentazione delle domande relative ai progetti relativi al cosiddetto “reddito di libertà” da destinare alle donne vittime di maltrattamenti e ai loro figli.

Con il provvedimento a firma dell’assessora alla famiglia Nuccia Albano anche i piccoli Comuni potranno presentare più di un’istanza per progetti di sostegno alle donne vittime di violenza che vivono nel loro ambito territoriale.

È un gesto significativo – dicono le presidenti dei due Club, Maria Giambruno e Caterina Di Chiara che aiuta le donne vittime di violenza a sentirsi meno sole e a vedere una luce di speranza. Il sostegno e l’accompagnamento nella costruzione di una reale indipendenza economica è fondamentale perché spezza il processo di solitudine in cui cadono le donne vittime di abusi e violenza e le aiuta ad affrancarsi dalla violenza e ricominciare a progettare la propria vita e quella dei figli. L’auspicio è che questo contributo economico, affiancato dal necessario supporto psicologico, possa essere non uno spot ma una certezza su cui le donne potranno contare fino al momento in cui non riusciranno a superare la criticità. Ci auguriamo che i comuni non sprechino l’opportunità e si attivino con sollecitudine per richiedere le risorse”.

Circa Redazione

Riprova

Regione Puglia e il ‘rimpasto’  della  giunta Emiliano

Alla Regione Puglia proseguono le dimissioni dei membri della giunta.  Ad annunciare il passo indietro, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com