Un Artcontainer alla Fiera di Bolzano, così Niederstätter promuove il dialogo

Lanciare un appello al networking e allo spirito di collaborazione: con questo obiettivo è stato posizionato, nel piazzale antistante all’ingresso di Fiera Bolzano, l’ARTCONTAINER WORLDWIDE!.

La grande scultura contenitore dell’artista Christoph Hinterhuber ha accolto il pubblico degli eventi autunnali del centro fieristico e continuerà ad accogliere visitatori e visitatrici degli eventi invernali fino al prossimo Natale.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Fiera Bolzano e Niederstätter, l’azienda di Campodazzo leader nel mercato del noleggio, della vendita e dei servizi attorno alle macchine edili. L’obiettivo dell’azione congiunta è lanciare un forte segnale di solidarietà e cooperazione a livello globale, in un luogo come Fiera Bolzano, che per storia e vocazione è ricco di reti e relazioni commerciali, e non solo.

“In un momento in cui il mondo è segnato da crisi e conflitti, crediamo che sia ancora più importante mantenere lo scambio a livello sovraregionale e internazionale, sostenendo la cooperazione con persone e aziende diverse, provenienti da tutti i Paesi del mondo. In questo senso, crediamo che Fiera Bolzano, come punto di riferimento per il commercio e la cultura in Alto Adige sia il posto giusto per promuovere questi momenti d’incontro e di relazione” sottolinea Daniela Niederstätter, membro del consiglio di amministrazione.

La scultura WORLDWIDE! dell’artista Hinterhuber è composta da lettere retroilluminate in acciaio inox lucidato; grazie alla sua superficie riflettente cattura l’ambiente circostante restituendo fisicamente e simbolicamente il dinamismo dello scambio e dell’incontro comune tra persone diverse.

Oltre ad offrire un’esperienza sensoriale ed estetica, l’opera vuole agire da stimolo mentale con cui porsi in relazione, proprio nel momento in cui si varca la soglia della fiera. “Siamo convinti che attraverso il dialogo, la diversità e la promozione di pratiche sostenibili, si possano trovare sempre soluzioni stimolanti e costruttive per il nostro futuro comune” conclude Daniela Niederstätter.

Per Niederstätter, la collaborazione con Fiera Bolzano si inscrive all’interno di una strategia aziendale in cui non solo la tecnologia, ma anche l’arte e la cultura sono parti essenziali. In particolare, l’azienda di Campodazzo si caratterizza per la sua visione unica di collaborazione autentica con gli artisti e le artiste, che da molti anni creano sculture in container nell’ambito del progetto ARTCONTAINER by Niederstätter. Le classiche strutture modulari metalliche ospitate nei cantieri diventano così oggetto di interventi artistici e si aprono a percezioni ed esperienze inaspettate. Alla base di questi progetti c’è la convinzione che la collaborazione tra impresa e arte crei un valore aggiunto per la società.

Il Presidente di Fiera Bolzano, Armin Hilpold, sottolinea il carattere pionieristico di questa iniziativa: “La fiera rappresenta una piattaforma commerciale e, in quanto tale, è un luogo in cui si stabiliscono e creano molte relazioni, anche internazionali. Condividiamo pienamente il messaggio di “WORLDWIDE!”, che si adatta perfettamente alla nostra fiera”.

L’azienda

Niederstätter con i suoi 100 collaboratori e collaboratrici ha la sede amministrativa a Campodazzo (Bolzano) ed è attiva principalmente nel Nord Italia, ma ha filiali anche in Veneto e nella Lombardia. Nel 2023 Niederstätter continuerà a concentrarsi sull’implementazione dei servizi di assistenza al cliente, sull’alta formazione dei propri dipendenti e sulla sostenibilità.

Circa Redazione

Riprova

Conte: “Il debito comune europeo sia destinato al welfare e non alle armi”

“La difesa comune europea è un progetto da coltivare, ma deve essere ben strutturato andando …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com