Trafuga tomba di un’agente immobiliare. Un arresto nel padovano

Avrebbe trafugato dal cimitero la salma di Angelo Moressa, agente immobiliare ucciso a coltellate e trovato morto nel suo studio nell’ottobre del 2005. Per questo motivo, Il 32enne padovano Leopoldo Mantoan è stato arrestato dai carabinieri del reparto operativo di Padova, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip Paola Cameran. Gli vengono contestati i reati di vilipendio di tomba e sottrazione di cadavere. La bara è stata ritrovata il 17 luglio scorso, nascosta lungo l’argine di un fiume. I militari della sezione investigazioni scientifiche dei carabinieri hanno eseguito una perquisizione mirata dell’abitazione e un sopralluogo nel cimitero dove la tomba era stata violata. La ricostruzione temporale e le prove raccolte dai militari dell’Arma di Padova in collaborazione con i colleghi della compagnia di Piove di Sacco (Padova) hanno convinto il sostituto procuratore Roberto D’Angelo, titolare dell’indagine, a richiedere con la massima urgenza una misura cautelare. Proseguono gli accertamenti per individuare eventuali complici e i carabinieri non escludono che l’arrestato, che era in conflitto con il vittima per motivi economici, intendesse chiedere un riscatto alla famiglia Moressa per rifarsi di quanto riteneva gli fosse dovuto. Con l’arresto ripartono dunque anche le indagini sull’omicidio di Moressa, rimasto finora irrisolto. I dettagli dell’operazione saranno illustrati questa mattina in una conferenza stampa alle ore 10.30 presso il comando provinciale dei carabinieri di Padova.

Circa admin

Riprova

Influencer ferita, nella notte arrestato il marito a Biella

Dopo circa 4 ore di interrogatorio negli uffici della Questura di Biella, Jonathan Maldonado, marito …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com