‘Toni’, scritta e interpretata da Paolo Zuccari, fino al 26 maggio al Teatro Vascello

A Roma Monteverde al Teatro Vascello dal 24 maggio al 26 maggio ore 21:00 una travolgente Pièce scritta e interpretata da Paolo Zuccari e con la collaborazione alla regia di Edward Fortes e come assistente alla regia Andrea Ceravolo, la voce di Stefania la sorella di Guido è di Antonella Attili. Costumi di Lucia Mariani, scene di Francesco Ghisu.

Produzione La Fabbrica dell’Attore del Teatro Vascello.

TONI  è uno spettacolo originale a sfondo psicologico con aspetti comici.

Guido è il protagonista, ma non è solo perchè convive con la scissione di se stesso, con una sua altra personalità, con la quale parla e riflette.

Diagnosticato schizofrenico, il protagonista per recuperare la relazione con la sua amata ex  Laura e per dimostrarle che lui può vivere senza ausilio di medicine, decide di smettere di prendere pasticche e abusa di alcool, questo lo porterà ad una accentuata alterazione della realtà, una situazione che verrà sfruttata apparantemente dal resto dei personaggi che non appariranno sul palco, forse perchè è tutto nella mente di Guido?

Cosa è successo davvero? Chi ha ucciso chi? Il medico è esistito veramente?

Una lettera, un martello, un passamontagna, la polizia.

Un noir dove l’investigazione non è la chiave dell’omicidio, ma lo è la psicologia del protagonista, che nonostante la sua malattia non è così distaccato dalla realtà, quale è il vero intento dell’autore?

Uno schizofrenico se realizza di esserlo può condurre una vita come gli altri e può anche guarire, Guido sente voci, si, ma cosa gli dicono?

Degna di nota la scenotecnica.

I sipari dello spettacolo non permettono il distoglimento dalla realtà rappresentata, la luministica sembra ricordare i maestri pittori del passato e proiettare un ambiente cupo,  come l’anima di chi soffre di una malattia mentale.

Sul palco l’autore regista protagonista  dimostra sapienza.

Valentina Nasso

Circa Redazione

Riprova

Tartaglia Arte: nel quartiere romano di Torpignattara nasce e muore nell’arco di un mese lo spazio Piano Zer0

“Una ex falegnameria, che fu bottega di alimentari, che fu anche abitazione” ora per un brevissimo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com