Studenti fanno troppo chiasso durante al ricreazione, multato liceo di Venezia

Gli studenti del convitto Foscarini di Venezia fanno troppo chiasso durante la ricreazione, i vicini si ribellano e l’istituto viene multato. La sanzione di 1.500 euro per ‘schiamazzi diurni’ è stata pagata senza batter ciglio e nella città lagunare subito scoppia la polemica. “Abbiamo pagato e non contestato – ha detto il rettore Rocco Fiano al Gazzettino – tuttavia si è provveduto ad avvertire la provincia, ente locale che gestisce gli edifici scolastici”. Sconcertata è la presidente della provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto. “La società si sta rivelando sempre più intollerante” visto che “dimentica che dove si sono scuole ci sono giovani ed il giocare a voce alta fa parte della loro connaturata vivacità”. Il presidente promette comunque di tutelare le esigenze di tutti, studenti e residenti. Così per evitare che durante la ricreazione nel campo all’aperto, usato però solo quando è possibile, gli schiamazzi dei ragazzi possano dare fastidio ai vicini potrebbero essere istallate delle strutture esterne al convitto per limitare i rumori. Ma probabilmente per evitare una ulteriore multa servirà solo chiedere agli studenti di abbassare la voce e ai vicini di essere più clementi ricordandosi, magari, di quanto loro erano bambini e giocavano. 

Circa admin

Riprova

Coronavirus, 16.632 contagi, 75 decessi

Secondo l’aggiornamento odierno (4 dicembre 2021) dei dati del ministero della Salute sull’andamento della pandemia …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com