Speranza conferma: la Campania è gialla!

La “Terra Felix” resta in area a basso rischio, a dispetto di previsioni contrastanti con i dati accertati: allo stato attuale, la situazione non è peggiorata e risulta sotto controllo

La Campania rimane, almeno per ora, in zona gialla, al contrario di un paventato passaggio in aree più restrittive per la situazione covid19, che aveva fatto ipotizzare un presunto passaggio nella classificazione arancione, se non addirittura in rossa.

Ma così non è stato. La situazione per la Terra Felix non sarebbe dunque preoccupante, stando almeno alle decisioni governative prese in merito, sulla scorta di quanto appurato.

Sentiti i presidenti delle Regioni interessate, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti firmato la nuova ordinanza che individua le Regioni in base all’analisi dei dati epidemiologici sulla diffusione dell’epidemia da coronavirus e agli scenari di rischio certificati nel report dell’Istituto Superiore di Sanità, secondo la quale la Campania rimane in area gialla.

Passano invece a quella arancione: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana, Umbria; la Provincia Autonoma di Bolzano va in area rossa.

Alla luce degli ultimi accertamenti, la ripartizione delle Regioni nelle diverse aree attualmente risulta la seguente:

  • area rossa: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano
  • area arancione: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria
  • area gialla: Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Veneto

Il ministro Speranza sarebbe comunque vigile sulla situazione campana e intenderebbe riconsiderare attentamente la sua posizione specifica. I tecnici del Ministero della Salute sono in ricognizione sul territorio per avere ulteriori certezze e in base ad esse delineare accertare un quadro preciso, in vista di una eventuale ulteriore decisione in merito alla fascia in cui andrebbe collocata la Regione, per quanto allo stato odierno non si siano evidenziate criticità per le quali si renda opportuno uno spostamento di fascia.

Le misure previste dall’Ordinanza entrano in vigore l’11 novembre 2020.

Teresa Lucianelli

Circa Redazione

Riprova

La Russa e Musumeci, ‘miglior candidato possibile’

«Secondo la classifica pubblicata  da Il Sole 24 Ore, il presidente della Regione Siciliana, rispetto …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com