Sala Umberto, ‘Sei personaggi in cerca d’autore’, di Luigi Pirandello dal 29 febbraio al 10 marzo

Quando lo spettacolo debuttò nel 1921, al Teatro Valle di Roma, la platea contestò la pièce al grido: “Manicomio! Manicomio!”. Il pubblico si trovò di fronte a qualcosa di completamente inedito, un assalto alla forma del teatro borghese, una non-storia in cui a essere messi sotto indagine non erano solo il meccanismo teatrale e la creazione artistica, ma lo stesso rapporto tra realtà e finzione.

Nel tempo, però, i Sei Personaggi sono passati da essere una pietra di scandalo a testo “classico”, da matinée per le scuole, un pezzo da museo della letteratura italiana.

Mettere in scena questo testo oggi significa muoversi in una mediasfera dove il confine tra vita privata, storytelling, informazione e manipolazione è sempre più labile. Senza contare che lo stesso concetto di “io” è profondamente mutato, moltiplicandosi e sfaccettandosi su tutti i nostri device e account social, in un’oscillazione continua tra realtà e rappresentazione.

A quasi cento anni di distanza, Sei personaggi in cerca d’autore è ancora l’opera che meglio indaga il nostro rapporto tra vita e arte, reale e virtuale. Tra incursioni meta teatrali, prove aperte e nuovi ospiti ogni sera, l’opera di Pirandello è l’occasione per confrontarsi con la grande domanda: che cosa rimane dell’arte nell’epoca della sua riproducibilità digitale?

Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello – il nome dell’autore in questo allestimento è diventato parte del titolo è uno spettacolo matrioska, se così si può dire, in cui il piano meta-teatrale già presente nel testo viene portato all’estremo generando un cortocircuito dove attori, personaggi e pubblico convivono e si mescolano in un happening unico e irripetibile ogni sera.

Ad ogni replica, infatti, fra gli attori del cast irromperanno sul palco altre persone/personaggi a sorpresa – protagonisti del panorama teatrale – che interpreteranno una scena dello spettacolo destinata poi ad essere riprodotta come in uno specchio riflesso all’infinito. In un gioco di rifrazioni che userà ogni mezzo tecnologico a disposizione per ricreare il qui e ora dello spettacolo.

SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE

DI LUIGI PIRANDELLO

Drammaturgia Francesco M. Asselta, Michele Sinisi

Regia MICHELE SINISI

Con Stefano Braschi, Marco Cacciola, Gianni D’addario,

Sara Drago, Marisa Grimaldo, Marco Ripoldi, Stefania Medri, Donato Paternoster, Michele Sinisi, Adele Tirante,

Nicolò Valandro

Scene Federico Biancalani

Assistente alle scene Elisa Zammarchi

Direzione Tecnica Ivan Pilogallo

Aiuto Regia In Scena Nicolò Valandro

Produzione Elsinor Centro Di Produzione Teatrale

Con il sostegno di Next Laboratorio Delle Idee & Festival Castel Dei Mondi Di Andria

Foto di Luca Del Pia

Spettacolo Inserito In Abbonamento Invito A Teatro

Si ringraziano gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Brera per il contributo alla costruzione delle scene

Sei personaggi diversi ogni sera

 

29 FEBBRAIO – 10 MARZO 2024

SALA UMBERTO

 

SALA UMBERTO

Via della Mercede, 50, 00187 Roma – prenotazioni@salaumberto.com

prezzo biglietto da 26 € a 16€ disponibili su www.salaumberto.comwww.ticketone.it

durata 90 minuti senza intervallo

Giovedì 29/02/2024 ore 20:30
Venerdì 01/03/2024 ore 21:00
Sabato 02/03/2024 ore 21:00
Domenica 03/03/2024 ore 17:00

Martedì 05/03/2024 ore 20:30
Mercoledì 06/03/2023 ore 20:30
Giovedì 07/03/2024 ore 20:30
Venerdì 08/03/2024 ore 21:00
Sabato 09/03/2024 ore 21:00
Domenica 10/03/2024 ore 17:00

____________________________________________________________________________________________________________________

Circa Redazione

Riprova

VINITALY-Quando l’EXPORT DEL VINO VOLA … il caso dell’azienda AMBASCIATRICE della Toscana in CANADA

CARPINETO, presente  a OPERA WINE, che riunisce l’eccellenza enologica made in Italy selezionata da Wine …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com